Parlare di criminalit  organizzata, mettendola in scena. E’ l’iniziativa “Dialoghi con le mafie”, quattro giornate, curate da Isaia Sales nell’ambito del Forum universale delle culture, organizzate in collaborazione con
Il Comune di Napoli e l’Universit  degli Studi Suor Orsola Benincasa al complesso di S. Domenico Maggiore, dal 5 all’8 novembre. Un’occasione per analizzare il fenomeno da molteplici punti di vista. Tra i protagonisti, Federico Cafiero De Raho, Raffaele Cantone, Don Luigi Ciotti, Nicola Gratteri, Guido Marino e Franco Roberti.E ogni sera, alle 21, spettacoli al teatro di Forcella, con ingresso libero mercoled e gioved “L’Urlo”, evento musicale con Peppe Lanzetta & Letti Sfatti, venerd e sabato “Tammorra No Camorra”, ancora musica con Iaia Forte, Nello Daniele e Tony Cercola.
Si parte domani alle 17 con un incontro dedicato al tema "La scomunica dei mafiosi. Stato e Chiesa di fronte alle mafie", con un confronto tra il ministro delal Giustizia Orlando e il Cardinale Sepe coordinato da Lucio d’Alessandro, rettore dell’Universit  Suor Orsola Benincasa e condirettore della Scuola di giornalismo.
Nella stessa giornata, nel secondo dibattito, alle 18.30 il secondo dialogo si concentrer  su “Mafie al Nord e in Europa. Infiltrazione o radicamento?” cui prenderanno parte la presidente della Commissione Parlamentare antimafia, Rosy Bindi, la scrittrice Petra Reski, il sociologo Giacomo Di Gennaro e Giancarlo Caselli, gi  procuratore capo prima a Palermo e poi a Torino.
Spiega l’Assessore alla Cultura del Comune di Napoli, Nino Daniele «Con il Forum Universale delle Culture siamo riusciti a mettere in piedi, anche e soprattutto grazie al prezioso contributo di Isaia Sales, un’iniziativa di grande valore culturale e di grande respiro internazionale – che evidenzia il ruolo di Napoli e del Mezzogiorno come punto di riferimento nell’analisi e nel contrasto ai fenomeni criminali mafiosi. Una grande occasione formativa per gli studenti della nostra citt  e che per questo vogliamo dedicare al ricordo di Annalisa Durante e delle giovani vittime della camorra».

Per saperne di più
dialoghisullemafie@libero.it

www.dialoghi-mafie.eventbrite.it

Nelal foto, Marlon Brando nel film "Il padrino"