Un viaggio nella capitale delle Due Sicilie, per ricostruirne gli snodi salienti attraverso la parabola di donne straordinarie che con le oro ambizioni e fragilit  hanno legato, nella prassi storica, il proprio destino a quello di un’intera citt . Maria Carolina d’Austria, Eleonora Pimentel Fonseca, Lucia Migliaccio sono donne-simbolo di un eterno passato che non smette di attrarre tra eterne contraddizioni e struggente bellezza. E’ arduo sottrarsi alla tentazione di rivivere le loro intense avventure. Sulla scia di grandi scrittori e del bel cinema d’autore, sabato 18 settembre (ore 17.00) e, in replica, domenica 19 (ore 10.00) a Palazzo Reale, nella suggestiva penombra degli Appartamento storico, si terr  uno spettacolo teatrale e musicale per chi vuole muoversi nello spazio del ricordo e rivivere le loro appassionate esistenze. A cura del teatro stabile di innovazione Le Nuvole (coordinamento scientifico e teatrale di Maria Laura Chiacchio) e in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici, “Donne a Palazzo” è un’iniziativa promossa dal Comune di Napoli, nell’ambito della rassegna “Estate a Napoli 2010”, giunta ormai alle sue battute conclusive.
Ad accogliere gli spettatori ci sar  Maria Carolina d’Austria (Loredana Piedimonte) che ricopr importanti incarichi istituzionali, sopperendo con responsabilit  alle voluttuose distrazioni del marito Ferdinando, e trasformò la corte in un cosmopolita centro culturale.
Le far  da contraltare, in una prospettiva di confronto storico, Eleonora Pimentel Fonseca, (Imma Villa) che insieme a nobili, professionisti e letterati, sull’onda lunga delle notizie della Rivoluzione francese, tentò invano di coinvolgere il popolo nella nascita della Repubblica partenopea. A chiudere il racconto della Napoli di fine Settecento e inizio Ottocento, interverr  una dama siracusana, Lucia Migliaccio ( Antonella Romano), gli ” ucchiuzzi neri” che fecero innamorare perdutamente il re Ferdinando. La sposò, infatti, in nozze morganatiche a soli due mesi dalla scomparsa di Maria Carolina, senza rispettare il periodo di lutto.
Questa riflessione sulla storia e la cultura napoletana sar  accompagnata da musiche e danze della tradizione popolare con gli artisti del Triotarantae: Emidio Ausiello, Luigi Staiano, Domenico Scippa, Mariagrazia Lettieri e Marilù Poledro. Tammurriate, pizziche e tarantelle per cercare indietro nel tempo le radici dell’oggi.

Partecipazione gratuita agli spettacoli per i possessori del biglietto al sito.
La prenotazione è obbligatoria:
appuntamento per il pubblico prenotato presso la biglietteria di Palazzo Reale alle ore 16,50 di sabato 18 settembre e alle ore 9,50 di domenica 19 settembre.
Info e prenotazioni dal lun al ven dalle ore 9 alle ore 17
0812395653-2395666 info@lenuvole.com

In foto, Maria Carolina d’Austria