Al San Carlo, il dittico "Goyescas / Suor Angelica". Rosario e Angelica, due donne in scena da sabato 28 maggio (ore19) a mercoled 8 giugno. Rosario, personaggio di "Goyescas", opera di Enrique Granados su libretto di Fernando Periquet Zuaznabar, spagnola passionale amata da due uomini, e Angelica, suora italiana non per vocazione, in Suor Angelica di Giacomo Puccini, scritto da Gioacchino Forzano.
Suggestivo confronto di due culture su cui riflettere ma in primo piano la donna, sensibile affascinante bella desiderosa di amare e essere amata. Rosario vive da donna libera l’amore, energia vitale di ogni essere umano, Angelica, madre non sposata, punita con la clausura, si dispera vivendo atroci umiliazioni nel suo intimo per non godere la convivenza con l’uomo che ama e non poter vivere la gioia di ogni madre di essere accanto al proprio figlio.
Il pensiero va alle condizioni della donna, ancora oggi tragiche, nella storia dell’umanit . Nei due unici atti in scena emerge l’attenzione che ogni arte pone alla donna non solo per la bellezza delle forme armoniche del suo corpo esaltate gi  da Prassitele ma per le sue tante doti oscurate da religioni, tabù, arroganza bieca volgare delle culture maschilistiche. Fra i tanti esempi documentati anche in letteratura, teatro, musica va ricordata la Gioconda, donna che in silenzio riflette tanto da essere paragonata erroneamente ad un uomo.
Antonello da Messina, in un volto di giovane coperto da velo di suora, esalta la bellezza solo del viso su cui emerge sguardo intenso passionale vivace. Nell’allestimento scenico, Alessandro Ciammarughi, artista costumista, si ispira alle pitture di Francisco Goya come Granados in Goyescar. Sul podio, Donato Renzetti. Regia di Andrea De Rosa. Coreografie di Michela Lucenti e luci di Pasquale Mari. Giuseppina Piunti è nel ruolo di Rosario, Andeka Gorrotxategui è Fernando, Cesar San Martin in Paquiro, Giovanna Lanza in Pepa.
Angelica è Maria Jos Siri, Luciana D’Intino nel ruolo della zia principessa, altre suore Elena Zilio, Lanza, Marina Bucciarelli, Daniela Cappiello, Angela Fagnano, Paola Francesca Natale, Miriam Artiaco, Elena Traversi, Francesca Martini, Elena Serra, Fulvia Mastrobuono.
Nello spettacolo è protagonista l’orchestra con coro, corpo di ballo, voci bianche del Teatro San Carlo e il Balletto Civile. Il 7 giugno, dopo lo spettacolo, saranno premiati i migliori lavori degli studenti dell’Accademia delle Belle Arti di Napoli che hanno partecipato al “Premio Goyescas 2016” ispirandosi alle pitture di Goya.

Per saperne di più
San Carlo tel.081.7972301/202

www.teatrosancarlo.it

Nelle foto, in alto, una scena di "Goyescas". In basso, un momento di "Suor Angelica"