Poesia e anima, per far rinascere i sentimenti dei versi. E’ questa “La metamorfosi di Calliope”, rassegna organizzata da” Luoghi dell’anima” (costola di Librincircolo) sabato 28 gennaio, nel chiostro del Convitto Vittorio Emanuele II di Napoli (Piazza Dante), dalle 18.30. Reading poetico, mostra pittorica e fotografica, performance musicale e multimediale protagoniste, opere pittoriche di Imma Sicurezza, fotografie di Pierpaolo Ghirelli e dieci poesie firmate da poetesse e interpretate da Alessandra Troiano e Corinne Bove.

Nell’epoca di internet e dei social network la poesia sembra tornata di moda, imbalsamata tuttavia nella formula del copia/incolla. Eppure, esistono posti dove persone in carne e ossa si incontrano, occhi negli occhi, per diffondere poesia attraverso la seduzione della voce. Fulcro delle opere selezionate è la donna, l’espressione dei diversi aspetti della sua femminilit .
L’idea è far muovere femminilit  e poesia insieme, attraverso i cinque continenti e attraverso diverse forme d’arte.
In questo percorso ideale, la musa Calliope si trasforma la parola diventa suono, impressione, pennellata. Cos la poesia si rianima, smette di essere un ornamento da bacheca elettronica e riconquista il suo ruolo aggregante. Il femminile (che appartiene tanto alle donne quanto agli uomini) trova modo di esprimersi, allontanandosi dalla banalit  e dalla volgarit  in cui è spesso imprigionata la figura della donna nella nostra societ .
Luoghi dell’anima nasce nel 2010 dalla volont  di sei donne unite in un unico obiettivo dare spazio alla creativit  poetica in una citt  dalla storia millenaria. L’appuntamento di domani è organizzato insieme all’associazione culturale Oltre il convitto, formata da ex allievi e operatori della struttura scolastica.

Per saperne di più
www.librincircolo.it

Nella foto, un’immagine del Convitto