Chi balla bene il tango concepisce il gioco di questa danza come un dialogo tra uomo e donna e trasforma l’ unione di coppia in una comunione alla pari, ma proprio nei gesti, nei sguardi, nelle sensazioni e nell’intrisa di tonalit  emotive intense e passionali si capisce come entrambi i componenti hanno un ruolo determinante. La donna e l’uomo hanno ruoli importanti anche se nello studio filologico del tango si è sempre definito l’uomo guida della coppia, lasciando alla donna una funzione secondaria che oggi le va stretta.
La scoperta di una donna attiva e propositiva nel ballare il tango è l’ambizioso progetto di Mujeres del tango, associazione culturale che lancia la seconda edizione del Mujeres Tango Festival a Napoli dal 6 all’8 marzo. Tra gli scenari delle lezioni,il Maschio Angioino.
Bellezza, tecnica, seduzione, conoscenza e consapevolezza ne sono gli elementi ispiratori.
“Il Mujeres Tango Festival afferma Paola Perez, insegnante di tango e fondatrice dell’associazione Mujeres del tango vuole dimostrare come il ruolo della donna nel tango non sia affatto passivo, di attesa e sottomissione. Quando un uomo la invita a ballare lei deve essere preparata a comprendere la marca più sfumata, essere emotivamente relazionata per seguirlo, avere seduzione. Il Festival propone lezioni di tecnica con prestigiose maestre e ballerine di grande spessore artistico e esponenti di stili diversi e forte personalit . Questo permetter  alla donna di conoscere, abbracciare, dominare diverse forme e stili di ballo, consentendole di trovare il proprio stile per trasformarsi in una perfetta ballerina di tango”.
L’evoluzione del ruolo femminile nel tango si pone al centro dell’iniziativa. Ma le lezioni di tango, nella nuova edizione, puntano soprattutto a far acquisire e approfondire le tecniche della comunicazione individuale e di coppia per giungere a una totale capacit  di controllo di ciascuna parte del proprio corpo, in una totale armonia.
L’equilibrio fisico, inseparabile compagno della salute. “Parlare con il proprio corpo- conclude Perez- non è solo l’elemento base del ballo, ma anche della nostra vita Comunicare con il corpo aiuta a superare esperienze di forte sofferenza fisica (i tumori femminili). Il professore Umberto Veronesi, alla tavola rotonda (Maschio Angioino, sala della Loggia ore 18 ndr) porter  la sua preziosa testimonianza scientifica il nostro organismo continuamente invia messaggi Interpretarli può aiutare prevenire la malattia” .

Nelle foto, due momenti dell’edizione Mujeres Tango Festival 2008 e la copertina del libro realizzato da Valeria Manzoni

Per il programma, www.mujeresdeltango.it

Nel mondo delle milonghe

"Ovunque tango". Firmato Valeria Manzoni. La giovane fotografa esplora il mondo delle milonghe a Napoli, lontano dagli stereotipi della citt  e dall’abusata iconografia del tango, fatta di rose in bocca e sguardi languidi, per rubare ritratti della eterogenea popolazione tanguera napoletana, nel libro pubblicato da Massa editore. Presentazione alla Feltrinelli (Piazza dei Martiri). Venerd 6 marzo, ore 18. Con l’autrice, intervengono Laura Brandi, Elisabetta Muraca e Luciana Squadrilli.
Esibizione dal vivo di Valeria Califano e Federico Scafato.