La sensibilità astrattista nell’ottica di una ricerca che indaga le infinite possibilità semantiche della linea e le geometrie che da essa ne derivano. Sabato 24 marzo, ore 18.30, le scuderie reali di Villa Favorita di Ercolano sabato 24 marzo, in corso Resina 300, ospiteranno il percorso espositivo “I temi di Astractura e la sensibilità astrattista” a cura di Rosario Pinto, con la presentazione di Giovanni Cardone.
In mostra le opere di Angelo Bellani, Lorenzo Bocca, Maurizio Bonolis, Fabio Massimo Caruso, Lucia Di Miceli, Francesco Gallo, Salvatore Giunta, Michele Marzo, Antonio Minervini (foto), Carmen Novaco, Aldo Salatiello, Salvatore Starace. L’evento, con un focus sull’astrattismo e i suoi contemporanei risvolti nel movimento Astractura, sarà aperto al pubblico fino al 23 aprile.
Astractura raccoglie l’eredità astrattista che da DE Stijl fu assunta prima da Madì per poi avere un ulteriore sviluppo nei tempi del contemporaneo.  Il movimento, teorizzato da Rosario Pinto, raccoglie una pluralità di artisti, ognuno portatore di una propria cifra stilistica.
 Astractura prescrive, infatti, la massima libertà di espressione individuale. Non indica il perimetro entro il quale muoversi piuttosto suggerisce una comune sensibilità, una prospettiva metodologica. Così, si alternano nel movimento il linearismo filiforme di Antonio Minervini con la vibrazione organica di Lorenzo Bocca, la fabulazione analitica di Salvatore Starage con la proiezione materica di Michele Marzo.
«La prospettiva astrattista – scrive Rosario Pinto – che mette capo alla condizione creativa entro cui Astractura perimetra la propria ricerca ha inteso proporsi come un indirizzo di carattere dialogico nei confronti delle altre determinazioni astrattiste, considerandone i portati creativi come variazioni su tema e non come soluzioni antagonistiche».
Arricchiranno l’evento espositivo, due incontri di approfondimento, durante i quali saranno presentati e distribuiti dei volumi su tema di Ute-Nuceria, Istituto di Studi sull’Astrattismo e l’Aniconismo e Print Art Edizioni:- “Astrattismo geometrico ed Astrattismo lirico a confronto: De Stijl e Kandinskij”, 30 marzo ore 17.00 “Orientamenti artistici astratto-informali”, l’11 aprile ore 17.30

Villa Favorita
via Gabriele D’Annunzio 36, Ercolano- NA
Orari: tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20