Più spettacoli, più recite, obiettivo 25.000 spettatori. Presentata al Teatro San Carlo/Opera Cafè la seconda edizione del San Carlo Opera festival che si svolger  dall’11 luglio al 3 ottobre 2015. Dopo il grande successo della prima edizione con 4 spettacoli, 14 recite e circa 15.000 presenze, quest’anno il Massimo napoletano si pone obiettivi più alti, con un’offerta ancor più variegata e alla portata di tutti, coerentemente con la volont  di aprirsi alla citt  e al mondo.

Il commissario straordinario Michele Vignola e la sovrintendente Rosanna Purchia hanno illustrato le linee della rassegna estiva 2015
che ancora una volta confermano il Lirico di Napoli come maggior azienda culturale del Mezzogiorno proponendo, in linea con gli standard internazionali, spettacoli in successione e una programmazione popolare ma allo stesso tempo di pregio, destinata sia ai grandi numeri del turismo estivo che a chi per diverse ragioni non può frequentare abitualmente il teatro.
Si parte l’11 luglio con un allestimento della Tosca, reinterpretato dal regista Piero Maccarinelli e con la direzione d’orchestra di Jordi Bern cer. Nei panni di Tosca, Fiorenza Cedolins (foto). Con lei sul palco, Jorge De lon e Sergey Murzaev. Marted 14 luglio sar  la volta della Bohme diretta da Donato Renzetti per la regia di Francesco Saponaro. Alexia Voulgaridou dar  la voce a Mim, nei panni di Rodolfo il tenore Gianluca Terranova. Entrambi i titoli pucciniani si alterneranno in successione fino al 25 luglio.
Liberamente ispirato all’atto unico Mozart e Salieri, scritto nel 1830 da Puskin è Amadeus di Peter Shaffer in scena marted 28 e mercoled 29 luglio scritto dall’autore britannico nel 1978 e portato al cinema nel 1984 da Milos Forman. A interpretare Salieri, divorato dalla gelosia per il genio di Salisburgo, sar  Luca Barbareschi. Sul podio John Axelrod. Lo spettacolo è in collaborazione con il Ravello Festival che riproporr  la pièce il 30 luglio.
Per gli appassionati di danza torna la Giselle di Svetlana Zakharova, in scena sabato 1 e domenica 2 agosto, coreografia di Lyudmila Semeniaka, direttore Alexei Baklan.Chiude infine la rassegna, in ottobre, il Don Pasquale di Donizetti, storico allestimento firmato dal grande Roberto De Simone, sul podio Giancarlo Andretta, Paolo Bordegna nel ruolo del titolo.

Il San Carlo continua, inoltre, il suo cammino intrapreso dal 2009
che ha portato il massimo napoletano, con tutte le sue compagini artistiche e tecniche, a tenere 7 tourne all’estero in 4 anni. Infatti la prima met  del 2015 vedr  Orchestra, Coro e Corpo di Ballo impegnati in tourne a San Pietroburgo, Budapest e Madrid .

Per info 0817972331 -412
biglietteria@teatrosancarlo.it