Dal 1975, ogni giorno, il Fai tutela e promuove il patrimonio artistico e naturalistico italiano grazie al sostegno, alla generosit  e alla devozione di tantissimi cittadini. Diffondere in concreto una cultura di rispetto della natura, dell’arte, della storia e delle tradizioni d’Italia e tutela un patrimonio che è parte fondamentale delle nostre radici e della nostra identit . E’ questa la missione del Fai – Fondo Ambiente Italiano, Fondazione nazionale senza scopo di lucro che dal 1975 ha salvato, restaurato e aperto al pubblico importanti testimonianze del patrimonio artistico e naturalistico italiano.
Il Fai, fondato nel 1975 da Giulia Maria Crespi, nasceva proprio da un’idea di una napoletana, Elena Croce. “Vogliamo oggi riallacciare questo filo e risvegliare l’attenzione sulla necessit  di promuovere, salvaguardare e tutelare il nostro immenso patrimonio culturale e ambientale” dichiara Maria Rosaria De Divitiis, presidente regionale del Fai. “Aprire il FAI ai giovani è la nostra prima grande sfida, vogliamo coinvolgere le forze più creative e dinamiche di questa citt , gli studenti e i neolaureati, ma anche i giovani professionisti a cui chiediamo una partecipazione attiva e propositiva”, aggiunge il capo delegazione, Francesca Femiano Fuccia.
I modi per sostenere il Fai sono tanti. Si può scegliere tra l’iscrizione annuale e una donazione per i progetti; adottare un bene del Fai, una panchina, una stanza o un albero, o essere ricordato per sempre con un lascito. Per festeggiare un’occasione speciale è possibile ordinare le bomboniere solidali o, compilando la dichiarazione dei redditi, destinare il 5×1000. Chi desidera partecipare attivamente alle attivit , può diventare un volontario.
Con l’iscrizione annuale, è possibile tutelare il patrimonio culturale italiano, centro del programma di lavoro del Fai. A riguardo è stato istituito un tavolo di lavoro con l’obiettivo di mettere a sistema le forze propositive e imprenditoriali della citt  per la salvaguardia di beni che appartengono a tutti. “Il Fondo Ambiente Italiano è una risorsa importante in questa discussione e la strada giusta da percorrere è quella della sinergia”, spiega il presidente dell’unione industriali di Napoli, Paolo Graziano nel corso del recente incontro.
I punti Fai di Napoli al momento gi  aperti sono La Feltrinelli Libri e Musica di piazza dei Martiri; il Vulcano Solfatara di Pozzuoli; il museo del corallo Ascione nella Galleria Umberto I. Per gli iscritti al Fai sono stati inoltre stipulati una serie di accordi e convenzioni con il teatro San Carlo di Napoli (sconto del 15% per gli iscritti); Vulcano Solfatara (sconto del 20%). E in citt  si riunisce di nuovo dal 25 al 27 febbraio.

In foto, un momento dell’incontro del Fai con il presidente dell’Unione industriali di Napoli, Paolo Graziano

LA NOTIZIA – E LA GROTTA DIVENTA CATTEDRALE GOTICA

Per una notte il teatro – grotta di Napoli si trasforma in cattedrale gotica moderna, un avventuroso percorso per lo spettatore nella grande mutazione attraverso opere visive e visionarie, performance live, sorprese e musica. "Gothic Is In The Air" è il titolo della mostra-evento a cura di Vittorio Lucariello e Angela Rosa D’auria, aperta al pubblico il 23 febbraio 2011 presso il Teatro Spazio Libero, dalle ore 18.00 fino a notte inoltrata.
Partecipano a questo incontro artisti emergenti e non solo, fotografi, pittori, scultori, vampiri, attori, registi, scrittori dalle trame dark, videomakers, costumisti, figuranti in istallazioni umane…
La serata sar  articolata in un percorso (ideato dall’attrice Angela Rosa D’Auria) per lo spettatore che munito di torcia attraverser  la caverna mitica di Spazio Libero, luogo per eccellenza della postavanguardia a Napoli.
un’occasione per tutti di promuovere i propri lavori attraverso un gesto gratuito, come l’arte stessa. Chi vorr  potr  lasciare una traccia di sè, una firma a Spazio Libero. L’invito è quello di "attraversare lo specchio" nella maniera di Alice per ritrovarsi in un altro mondo, sicuramente più dark, ma non meno reale, più che l’alibi di una serata mondana, una necessit  etica per chi ha bisogno di vederci meglio…chiudendo gli occhi.
Artisti
Deimonias (fotografia)
Fausto Fiato e… La Santa (scultura)
I Cantori di Avalon e… Favole del Nord (musica)
L’Associazione Chiave D’Argento (vampiri)
Il Cacciatore di Graffiti (video)
The Jackal e… Zombie Love (video)
Francesco Ricci e Giuliana Orlacchio e… La paura è femmina e il Diavolo pure (letteratura)
Maria Leone e… My Slice of Life (design – pittura)
Gabriele Stasino (fotografia)
Roberto Toderico e… A forgotten corner (digital art)
Gianni Iannitto e… L’acaro e Ti’u (pittura e videoart)
Barbara Tartaglia e Fabrizia Grimaldi…e Fa.B.er. (design, oggettistica, abbigliamento)
Lucio Leone e Daniele Perri … Nel buio arde (letteratura)
Valentina Varlese e… I tratti spigolosi del gotico l’ininterrotto fluire della vita! (fotografia e letteratura)
Alessandro Caianiello (design)
Caronte e La Sibilla (performance live)
Ard e… Batman (acronimo di angela rosa d’auria, design scultura)
Gnf e… Il dono di Magda (fotografia)
Biba Della Mura (letteratura)
Ilaria Parente e… Gothic Bozzetti (costumi)
Vivian Cammarota
Jennie Humphries
David Copley
Jeff Nash
Maurizio Vitale
Ester Vacca e … I prigionieri (performers live, esponenti del living theatre europa)
Armida De Rosa (regia teatrale)
Fausto Rullo (videoart scultura )