“Drammaturgia e cinematografia”. Parte martedì 7 marzo alle 14.30, nell’aula multimediale 342 del Dipartimento di Studi Umanistici (via Porta di Massa 1), la nuova edizione del Master di II livello. E si aprirà con i saluti di Gaetano Manfredi, rettore della Federico II, di Arturo De Vivo, prorettore, e di Edoardo Massimilla, direttore del dipartimento di Studi Umanistici. Protagonista della lezione inaugurale,  Matteo Palumbo che parlerà di “Morfologie della paura. The walking dead”. Pasquale Sabbatino, coordinatore del Master, illustrerà l’offerta didattica e gli obiettivi del corso.
Il successo di una serie come Walking dead o di fumetti quali Dylan Dog e altri analoghi invita a riflettere sui meccanismi della paura e sul rapporto che essa può avere con il nostro immaginario. «La questione  – spiega Palumbo – si può affrontare in questo modo: perché leggiamo o vediamo libri e film che fanno paura? Qual è il senso di questa esperienza e quale aspetto delle nostre emozioni mette in gioco? L’enigma proposto da un delitto riguarda l’intelligenza (chi l’ha fatto? come e perché lo ha fatto?). L’orrore subìto come tale accende quella indeterminata reazione che chiamiamo genericamente “paura” o “terrore”. Se riandiamo alla celebre tripartizione di Freud, ci accorgiamo che “angoscia”, “paura” e “spavento” descrivono tre realtà specifiche, che solo inadeguatamente possono essere nominate da una sola parola».
Finalizzato alla formazione professionale di esperti nei settori della critica teatrale e cinematografica e delle scritture per la scena, il master promuove incontri con personalità del mondo dello spettacolo, come è accaduto con Lucio Allocca, Peppe Barra,  Fortunato Cerlino, Marcello Cotugno, Maurizio de Giovanni, Mario Gelardi, Pino Imperatore, Peppe Lanzetta, Mariano Rigillo e Francesco Saponaro.
Quest’anno  Maurizio de Giovanni, protagonista nella precedente edizione dei cicli seminariali “Raccontare il lato oscuro dell’anima camminando in città. Seminario sulla scrittura di noir e gialli” e “Le mille forme del raccontare”,  sarà tra i membri del Comitato ccientifico del master, composto da docenti esperti nei diversi ambiti disciplinari e da Peppe Barra, al quale è stato conferito il master honoris causa.
In foto, una scena di “The walking dead”

 

Per  saperne di più
www.drammaturgiacinematografia.unina.it/