In occasione del ventennale dalla scomparsa di Luisa Conte il Sannazaro diventa “La Festa di Montevergine”. Ore 12, il canto di Adriano Poledro come di incanto si fa sentire nella splendida cornice dello storico teatro, che per l’occasione si veste di luminarie e tavolacci ai quali si potranno gustare vino rosso e taralli…
«La Festa di Montevergine per non dimenticare… Luisa Conte che è stata una delle attrici più amate dai napoletani, imprenditrice che con la sua caparbiet  ebbe il coraggio di portare in scena questo spettacolo complicato e dispendioso. Una delle più grandi feste del Sud, che ha regalato gioia e divertimento a intere generazioni… Un’opera di Raffaele Viviani, straordinario poeta dei poveri, commediografo, artista, capocomico che attraverso i suoi testi ci ha lasciato un autentico vocabolario della lingua napoletana da tramandare ai giovani». Con queste parole Lara Sansone apre la conferenza stampa per presentare “La Festa di Montevergine” (di Viviani) allestita in occasione del ventennale dalla scomparsa di Luisa Conte, molti gli interventi degli stessi attori che partecipano allo spettacolo e di qualche malinconico giornalista.
Prima di entrare nel teatro, avvicino alcuni attori che hanno fatto parte del cast della prima edizione di “Festa Di Montevergine”. Dice Gino Curcione «La signora Conte mi dava molti consigli , io ne ho fatto tesoro e mi ha portato fortuna… le devo dire solo grazie, grazie».
Ingrid Sansone «Tutti i miei ricordi, le mie emozioni tutto quello che ho vissuto con la mia grande nonna sta qua sempre nel mio cuore».

Mario Aterrano «Rientro dopo ventisette anni in questo teatro, sono emozionato e onorato di fare parte di nuovo nello spettacolo che mi ha visto giovane attore».
Ancora Lara Sansone «Ho pensato a un allestimento diverso, particolare, che possa riguardare e coinvolgere la struttura tutta in un percorso da vivere in modo totale… pensando a nonna Luisa, e sperando che la grande tradizione del teatro vernacolare contribuisca a incentivare il turismo».
Una festa per emozionarsi, ridere, vedere lo sfarzo delle Maeste ‘ngannaccate, le sfide del canto ‘a figliola, le gare di soperchiaria e di vanit  tra le paranze. Uno spettacolo da non perdere.

Per saperne di più
Teatro Sannazaro via Chiaia 157, tel 081411723
e-mail info@teatrosannazzaro.it
dal venerd alla domenica, fino al 10 novembre

In foto, Lara Sansone con la nonna, Luisa Conte. E, in basso, l’allestimento del teatro per la festa di Montevergine