Festa per l’arte 2012. All’Accademia di Belle arti. Nel palazzo di via Costantinopoli 107. Mercoled domani, mercoled 21 dicembre, alle 16 Il direttore Giovanna Cassese e il presidente Sergio Sciarelli accolgono il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, per presentare ainiaziative nell’ottica della valorizzazione della produzione degli allievi dell’Accademia.
L’obiettivo della direzione è quello di “puntare sulla qualit  di una didattica innovativa che comprenda anche la valorizzazione della ricerca e della produzione delle Scuole dell’Accademia puntando sui giovani e sulla loro capacit  di leggere il mondo e reinventarlo. Sar  un modo per ritrovarci in tempi di crisi e tagli alla cultura convinti che se anche “taglieranno tutti i fiori, non si fermer  la primavera come scriveva Neruda”.

Nel Giardino storico, l’installazione ANIMA-LED, creata dal corso di nuove tecnologie coordinato da Franz Iandolo illumina gli aiuole a verde dell’antico chiostro. Nella Galleria del Giardino, saranno allestite macchine da festa e attrazioni varie a cura degli studenti, a met  strada tra lo spirito natalizio e l'”humor noir” che inevitabilmente incide nell’immaginario collettivo in questi tempi di crisi nera. Tra le altre Ghigliottina anticrisi (Libertè, Egalitè, Faidatè) di Annarita Francese e Antonio Nardi; Il sacrificio di Barbie, di DilettaD’Arienzo; La rana adescatrice, di Martina Lubrano Lavadera; Le stelle di Natale, di Violante Lamberti.
Nella Biblioteca Anna Caputi, s’inaugura il Gabinetto delle Stampe. , un progetto a cura di Gabriella Spizzuoco, Erminia Armentano e Maria Rosaria Perrella, che accoglier  la produzione artistica della Scuola di Grafica d’Arte.
La raccolta, nasce con l’obiettivo, per la prima volta, di conservare, a scopo didattico, le opere prodotte dagli studenti che hanno frequentato e frequentanoi corsi di incisione.
Le stampe, vagliate da una commissione, sono corredate di schede tecniche e fotografie, e costituiscono una importante testimonianza dell’attivit  artistica svolta e delle tecniche, tradizionali e sperimentali, applicate nelle singole scuole.
Attualmente la raccolta contiene 600 incisioni, per 100 cartelle, selezionate, negli ultimi 15 anni, fra la ricca produzione della cattedra di Maria Rosaria Perrella. Entreranno a far parte della raccolta, a breve, le cartelle contenenti le incisioni degli allievi delle cattedre di Ferrovecchio e Filipponi. Un notevole strumento culturale per la didattica, ma anche per gli studiosi e i cultori delle stampe d’arte.

LA NOTIZIA/ L’ITALIA REMOTA DI MOCCIOLA

LE VIE NASCOSTE, Tracce di Italia remota" di Antonio Mocciola, protagoniste ad Arzano. Oggi, marted 20 dicembre 2011, alle 16, nella Sala Conferenze del primo Circolo Didattico, in Piazza Marconi, si presentato il volume del giornalista napoletano.
All’evento, organizzato dall’Associazione Culturale e di Volontariato "Donna Matilde" in collaborazione con il Primo Circolo Didattico, introdotto e moderato da Maurizio Vitiello, sociologo, critico d’arte e docente della Fondazione Humaniter. Con l’autore intervengono Carlo Spina, avvocato ed ecologista e l’editore Gino Giammarino.

In foto, l’Accademia di belle arti, ingresso da via Bellini