Fiamme a Bagnoli. La notte tra il 4 e 5 marzo, un rogo criminale azzera Citt  della scienza, vanto di una Napoli sempre in emergenza. Quello sfregio al polo tecnologico diventa video che racconta una storia travagliata, quella della nascita Fondazione Idis – Citt  della Scienza tra alti e bassi, sostenuta da fondi istituzionali e a partire dal 2005 da due contratti di fitto di ramo d’azienda che dividono dipendenti e mission in due entit  Fondazione Idis e Campania Innovazione Spa (che ha come socio unico la Regione Campania). Una videotestimonianza che viene premiata.
Succede domani 28 aprile alle 12, alla settima edizione del Festival internazionale del giornalismo di Perugia, dove nella Sala Lippi si svolger  la cerimonia di premiazione della prima edizione del Premio “Formazione per l’informazione” ideato e promosso dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti. Doppio riconoscimento per la Scuola di Giornalismo “Suor Orsola Benincasa” di Napoli nella sezione TV vince Daniela Abbrunzo con il video reportage “Il sogno non brucia”, che ricostruisce l’incendio e le vicende della Citt  della Scienza di Napoli. Si piazza secondo, nella sezione carta stampata, Clemente Lepore, autore dell’articolo “L’oro nero non sempre luccica”, un’inchiesta del quindicinale “Inchiostro” sui progetti di trivellazione petrolifera in Irpinia e nel Sannio.

L’iniziativa, rivolta alle scuole di giornalismo riconosciute dall’ordine professionale italiano, vuole valorizzare i migliori prodotti giornalistici realizzati dagli allievi praticanti durante l’ultimo anno di corso, in cinque sezioni carta stampata, online, radio, televisione e una sezione speciale dedicata alla Carta di Treviso.
I premi 5mila euro al primo classificato di ogni sezione, 3mila euro al secondo e 2mila euro al terzo.
Intervengono alla premiazione Enzo Iacopino, Pierluigi Bertello, , Chiara Longo Bifano , Stefano Natoli e Paola Spadari.

In foto, Daniela Abbrunzo nel video a Citt  della Scienza

www.unisob.na.it/inchiostro/video.htm?idvd=1252