La periferia napoletana, da sempre vittima di meccanismi sociali usuranti, tenta di dettare il passo per il cambiamento. Nasce a Ponticelli FilmaP, che grazie alla ventennale esperienza di Arcimovie, punta a trasformare la sua storica sede la masseria Morabito in una nuova Cinecitt .«La scelta di Ponticelli non è casuale – spiega il presidente della fondazione CON IL SUD Carlo Borgomeo dobbiamo convincerci che quando si parla di cultura e inclusione sociale si parla di sviluppo economico». Senza perdere di vista che il Sud da solo non può farcela, ma che proprio dal Meridione bisogna partire. E la “startup” dedicata all’educazione cinematografica punta proprio alla valorizzazione dei talenti a sud dello Stivale. Il trittico proposto da Arci Movie, e sostenuto da Parallelo 41 Produzioni, Figli del Bronx, Indigo film e Teatri Uniti, garantisce professionalit  e promette di diventare un luogo istituzionale di formazione e crescita reale.
Al Movielab, palestra di cortometraggi, dedicata ai giovanissimi tra i 10 e i 18 anni che coinvolge circa 40 scuole per 60 ore di modulo con filmmakers professionisti, si affianca un Atelier di Cinema del Reale coordinato dal regista David di Donatello Leonardo Di Costanzo.Un percorso gratuito rivolto a 16 giovani tra i 18 ai 28 anni, selezionati tramite bando pubblico aperto fino al 7 giugno consultabile su www.centrofilmap.it, che prevede una full immersion di 10 settimane trasformando i partecipanti in registi, operatori, montatori e tecnici del suono dei 20 film documentari, prodotti grazie ai partner distributivi che diffonderanno i lavori nei circuiti di festival nazionali e internazionali. Un lavoro possibile grazie a un service e un settore produzione con un parco attrezzature all’avanguardia, che punta a trasformare FilmAp in un centro innovativo e centrale per il cinema indipendente napoletano, ma soprattutto per i giovani.
«Il primo obiettivo racconta Mariateresa Panariello, responsabile del progetto FilmAp è far partecipare ai laboratori di cinema le scuole», partendo dal presupposto che l’educazione passa anche da una narrazione diversa, da quella di chi, ad esempio, ha trasformato Ponticelli in un centro culturale dove la storia viene scritta grazie alle collaborazioni, come ricorda Antonella Di Nocera «FilmaP è il sogno di una vita, di una squadra, di anni di condivisione. Nasce dalla voglia di creare un collegamento tra educazione e cultura, di costruire laboratori di arte e cinema nei quartieri, in modo da non sentirsi mai in periferia. Ma sempre, invece, centro di qualcosa».

Per saperne di più
www.centrofilmap.it
www.arcimovie.it

Nelle foto, la conferenza stampa di presentazione del progetto e giovanissimi al Movielab