Il Madre ricomincia la stagione espositiva  da Franz Cerami. Giovedì 21 settembre dalle 21 alle 22 (con ingresso per il pubblico alle 20.30), nel cortile del museo di via Settembrini sarà proiettata in anteprima la sua installazione Eggs & Skulls-Madre 2017 animazione di video-mapping concepita espressamente per la culla del contemporaneo a Napoli, con una colonna sonora originale di Enzo Avitabile e Carola Pisaturo.
La serata proseguirà fino all’una di notte con Eggs & Skulls-Summer Cocktail party: open bar nei Cortili del museo, drink bar nel B’Shop-Cafédj-set di Carola Pisaturo, per festeggiare insieme la fine dell’estate e l’avvio del nuovo ciclo di mostre.
 Eggs & Skulls-Madre 2017 è un lavoro commissionato dal Madre nell’ambito del progetto Itinerari del Contemporaneo–Confronti finanziato con fondi Poc (Programma operativo complementare) della Regione Campania  in cui lartista rielabora attraverso il linguaggio digitale una molteplicità di icone che evocano la storia dell’arte contemporanea a Napoli e in Campania, a partire dalle collezioni del Madre.
L’artista, napoletano, classe 1963, dialoga con le  proprie radici proponendo una serie di figure allegoriche sulla principale facciata del cortile: ancore,  capuzzelle, corni, cavalli, uova, Vesuvi in eruzione,  San Gennaro e la sirena Partenope dove la musica intreccia architettura con immagini digitali. Così l’arte e l’architettura dialogano con la tecnologia, un rapporto essenziale per tutta la sua ricerca artistica.
L’identità arcaica e la vitalità contemporanea della città di Napoli e della Campania verranno “dipinte” sul muro evocando un racconto senza tempo del territorio attraverso simboli, personaggi, luoghi e tempi che gli sono propri.
Il suo è un dipingere 2.0: «Le proiezioni video – spiega- vengono realizzate con una elaborata tecnica di rilevazione degli ingombri dell’edificio su cui è proiettata l’installazione, reinterpretandone i pieni e i vuoti».  Senza rinunciare mai alla manualità: la pittura a olio e il disegno a matita sono infatti alla base delle sue installazioni.
L’opera entrerà a far parte della collezione del Madre, nell’ambito del progetto Per_formare una collezione: per un archivio dell’arte in Campania.

Nella foto in alto, Cerami disegna nel trailer di presentazione del video