Il fumetto non potr  salvare una citt , ma può veicolare messaggi. E, in una Napoli sommersa dalla spazzatura, il Comicon risponde con le borse in PVC riciclato. “E’ quello dei manifesti delle scorse edizioni, materiale che, anche per il difficile smaltimento, abbiamo accumulato nel tempo” spiega Claudio Curcio, presidente della manifestazione, e continua “Le borse sono realizzate da un gruppo di detenute in un carcere leccese”.
Anticipato un paio di settimane fa dagli eventi “OFF” che continueranno lungo tutto maggio, venerd 29 aprile torna il Comicon (fino al primo maggio). Anche quest’anno la kermesse ingloba il Gamecon e si svolger  nella doppia sede di Castel Sant’Elmo (dove si potranno trovare gli editori, gli incontri, gli autori) e la Mostra d’Oltremare (con la consueta gara di cosplay, i gadget, i giochi e i videogames).
Dopo il ciclo dedicato ai colori base della stampa tipografica, la nuova direzione tematica è il fumetto in rapporto alle altre arti. E si comincia con la musica, come si intuisce dalla locandina di quest’anno, firmata dal fotografo Matteo Linguiti, con Batman alle prese con un assolo di chitarra e sullo sfondo, Napoli. E anche le mostre (che da quest’anno ritornano al Castel Sant’Elmo) e gli eventi sono dedicate allo stesso tema. “Comic on cover” mette in mostra le copertine dei dischi realizzate dai disegnatori di fumetto; “Echi di Tamburo”, dedicata a 25 anni dalla scomparsa a Stefano Tamburini, racconta il percorso dell’autore, con particolare attenzione alla produzione in ambito musicale. O “Futuro anteriore musica&fumetto 150 anni in 8 canzoni”. E anche la serata d’apertura, domani (ore 21) a Castel Sant’Elmo vedr  protagonisti la musica (con Nicola Conte) e il fumetto (con Giuseppe Palumbo).
Ricco come sempre, nonostante i tagli alla cultura che hanno investito anche la XIII edizione del Comicon, il cartellone degli incontri. Tra gli ospiti di quest’anno, oltre al ritorno di Tanino Liberatore (ospite e autore della locandina nel 2009), Aldo Di Gennaro, Igort, Emile Bravo e Baru.
Popolare, come da tradizione, il prezzo del biglietto 10 euro per tutti e 3 i giorni ed entrambe le sedi. E per i più appassionati, una gustosa novit  il “pacchetto gold”, con la borsa, i cataloghi, il pass salta fila e altri vantaggi esclusivi.
Tutte le informazioni, gli ospiti e gli eventi su www.comicon.it

In foto, Tanino Liberatore, tra i protagonisti di Comicon 2011

LA NOTIZIA 1/ PORTOGHESI INCONTRA NAPOLI E SALERNO
Paolo Portoghesi sar  a Napoli il 29 aprile, ospite della Pontificia Facolt  Teologica dell’Italia Meridionale, sezione San Luigi (via Petrarca 115). A partire dalle 17.30 l’architetto di fama internazionale terr  una lezione sull’edilizia di culto ai corsisti dell’indirizzo “Proposte per una nuova architettura sacra” della Scuola di Alta Formazione di Arte e Teologia, di cui è direttore Giuseppe Manca S.I., condirettore Giorgio Agnisola.
Il tema dell’incontro aperto al pubblico è “Costruire una chiesa oggi”. Introdurr  Sergio Bastianel decano della sezione San Luigi della Facolt .
Il giorno successivo, sabato 30 aprile, Portoghesi accompagner  gli allievi della Scuola in visita di studio alla Cattedrale di Salerno e alla chiesa della Sacra Famiglia di Fratte progettata da lui stesso e dall’ing. Vittorio Gigliotti. La Sacra Famiglia è stato uno dei primi edifici di culto realizzati in cemento armato all’indomani della riforma liturgica del Concilio Vaticano II.

Paolo Portoghesi è capofila del movimento Postmoderno italiano, che ha come manifesto l’installazione “Strada Novissima” allestita nell’ambito della prima edizione della Biennale di Venezia del 1980, da lui diretta. Presidente del Politecnico di Milano nel 1968, è oggi professore presso la facolt  di Architettura della Sapienza di Roma. Autore di diverse opere di una certa notoriet , fra le quali la Moschea di Roma ed il recupero e la rifunzionalizzazione del borgo di Calcata (nella Valle del Treja), ha operato anche nella ricerca storiografica di settore ed è critico d’arte. uno studioso del Barocco romano e in particolare di Borromini. Per i meriti conseguiti nell’ambito della sua attivit  professionale e culturale, è stato eletto Accademico Ordinario dalla prestigiosa Accademia delle Arti del Disegno di Firenze e dall’ Accademia di San Luca a Roma.

LA NOTIZIA 2/STRANE STORIE DI FANTASMI

Stasera, alle 20.30 al Clubino di via Luca Giordano 73 (Napoli) quarto appuntamento con INPASTALLAUTORE
AUTORI CHE DEGUSTANO’ LETTORI,
LETTORI CHE DEGUSTANO’ AUTORI

a cura di Maurizio Ponticello, Simonetta Santamaria e Giuseppe Cozzolino. In collaborazione con Libreria Loffredo e www.mondocult.it

"Strane storie di fantasmi" con
Giuseppe Cozzolino, Bruno Pezone, Alberto Ferrero
Tappa molto intima nella storia di Napoli, citt  che affonda le proprie radici in uno spesso substrato mistico ed esoterico. Napoli e i suoi fantasmi, capitale mondiale di presenze sopra            6                 è« «    oè  á«sptBLlibrineBlinkBBd dBd d«BpGBB«7Be«BEBBèMODEBHlèNOèBnnaturali, aprir  per una sera le porte dei suoi vicoli più reconditi teatri di oscuri accadimenti e affider  alla voce dei vivi i segreti dei morti.
Maurizio Ponticello e Simonetta Santamaria vi faranno ascoltare le loro storie, dal munaciello a Giuditta Guastamacchia, da Maria d’Avalos al diavolo di palazzo de Penna al principe di Sansevero, e i loro ospiti Giuseppe Cozzolino, Bruno Pezone e Alberto Ferrero saranno i portavoce di questi misteri racchiusi nei libri Questi fantasmi…, Questi fantasmi a Fumetti, Manuale dei fantasmi napoletani, e la misteriosa Catena di Partenope, tutti editi dalla Boopen Led.
Reading a cura dello scrittore-regista Lucio Leone con l’attrice Giuliana Orlacchio. Al termine, l’angolo “Il conto lo paga l’autore” questa volta è il turno di Maurizio De Angelis, umorista, due volte vincitore del Premio Massimo Troisi.
E, come da consuetudine, gran finale… in pasta.