Un libro di cucina e altro ancora, tanto quanto basta, per far mangiare e bere (anche chi non ha questa fortuna!), sorridere all’intreccio, seguire la magia, disvelare il senso e il paradosso in “Q.B.” (pag. 172, euro 14 ). Sapientemente preparato da Fabio Fumo, medico chirurgo al Cardarelli, al suo esordio, e illustrato con 5 straordinarie vignette da Riccardo Marassi. Tra le ricercate ricette di sughi, primi piatti e dolci, anche colori, odori e suoni, preziosi ricordi e storie “a puntate” a risvegliare e travolgere tutti i sensi. Prepariamo questi piatti conditi con il dolce di uno splendido progetto devolvere i guadagni della vendita in beneficenza. Insolite e appassionate, ricette e ricette, scelte dal dottore con l’hobby della cucina, accompagnate dai giusti vini e, tra le pagine, una canzone che amplifica, un personaggio in cui immedesimarci e, a ogni assaggio, un pezzo di storia, fermata come in un frame di una pellicola che ci riprende e trasporta al momento finale, denso di suspence, al piatto forte, al numero sessantasette, alla “macedonia”; a cene pensate e preparate con la solita indescrivibile dose; alla malinconia di un uomo che torna a casa e avverte forte, insieme al profumo del suo detestato piatto, amorevolmente preparato da sua moglie, la fine della storia.

Lo scrittore si diverte poi con una ricetta… ai doppi sensi a cui aggiunge
“…Se non avete trovato alcun doppio senso, dovete avere avuto un’infanzia molto infelice.

Se avete trovato un doppio senso, il vostro medico di fiducia vi consiglier  un quadro ormonale.

Se avete trovato da 2 a 5 doppi sensi, ricordate che è meglio mai più di tre in una giornata.

Se avete trovato più di 5 doppi sensi e siete una ragazza di et  fra i 18 e i 25, mandate il vostro indirizzo e numero di telefono all’ Autore. Sarete richiamate”.

Il libro si può acquistare online su www.ilmiolibro.it.

Due chiacchiere con l’autore

Gli ingredienti della passione

Fabio Fumo, dalla medicina all’arte, alla cucina, al libro,
quale la vera passione?

C’è passione in ogni cosa che faccio , nel lavoro come negli hobby.

L’idea per questo libro?

E’ nata diversi anni fa. Un giorno lessi sul quotidiano La Repubblica,
nello stesso numero, un articolo dedicato al Darfur e uno dedicato alla
presentazione della Guida “il Gambero Rosso”. Trovai che il contrasto tra queste due
notizie era veramente imbarazzante. Cos concepii l’idea di scrivere un libro di
cucina i cui proventi fossero destinati a chi ha fame e sete, idea che
non ho mai riscontrato in altri libri di cucina.
Chiunque acquista una copia
del mio libro destina 5,40€ (il mio guadagno personale) in beneficenza
ad associazioni che si occupano di assistere chi soffre di fame e sete nel mondo.

Parliamo un po’ di “lui”?

L’idea è stata quella di descrivere le
ricette in modo nuovo e insolito. Si tratta infatti di sessantasette
racconti per descrivere altrettante ricette. Una serie di personaggi
alle prese con ingredienti e situazioni fino allultima ricetta nella
quale tutti si incontrano in un finale a sorpresa. Nel libro mi soffermo su
ricette collaudate che vanno dai primi ai dolci. Al suo interno, cinque
strepitose vignette di Ricardo Marassi.

La vendita?

la vendita è solo online. il link è http//ilmiolibro.kataweb.it/libro.
asp?id=114183. Oppure cercando "fabio fumo" su www.ilmiolibro.it.
Previa una registrazione facile e veloce, si acquista il libro con
carta di credito in modo del tutto sicuro e si riceve il libro a casa
in 5 giorni lavorativi.
La consegna è realmente rapida e i libri arrivano ben imballati.

In una ricetta, anche il cantante Claudio Lolli

Solo nella prima ricetta ho citato Claudio Lolli
per descrivere un personaggio tipico degli anni ’70

Il ricavato a quale organizzazione?

Il ricavato delle vendite
delle prime 150 copie andr  ad Amref per finanziare progetti di
sviluppo alimentare in Africa.

Solidariet  di tutti?

S, Riccardo Marassi ha disegnato 5 vignette per il libro senza
percepire alcun compenso e tutte le persone che hanno collaborato per la realizzazione, lo hanno fatto a titolo gratuito.

Progetti?

Sono molto interessato a seguire il destino di questo libro. Sarebbe una fortuna se
un’associazione lo adottasse o se riuscissi a trovare un
testimonial noto che volesse aiutarmi in questo progetto.

Nella foto, Fabio Fumo