L’opera di Max Neuhaus a Napoli. Una sua installazione sonora “A Large Small Room (Cologne 1989-92) e alcuni suoi disegni sono alla Galleria Artiaco fino al 27 febbraio 2015 (foto. La musica, una ripetizione di suoni in presa diretta da una sala ad un’altra più piccola, esalta i sensi, dilata lo spazio, unisce e fluidifica le varie arti. Suoni, disegni accanto a un testo scritto instaurano un rapporto tra loro e il fruitore. I disegni sono su carta trasparente realizzati con matite colorate. Sono ricordi di spazi architettonici visitati o vissuti, trasfigurazioni di volumi e di particolari. Ampie sale, corridoi tra due varchi ad arco, scale di grandi magazzini, spazi per il culto sono i temi preferiti riproposti con segni segmentati che quasi incidono il supporto cartaceo.

Neuhaus è nato in Texas nel 1939 e ha concluso la sua vita creativa a Marina di Maratea nel febbraio del 2009.
Ha operato per quattro decenni creando opere sonore per vari ambienti tra cui molti permanenti negli Stati Uniti al Times Square e al Beacon di New York, in Austria al Kunsthaus di Graz, al Castello di Rivoli e al Museo d’arte moderna in Italia, a Bordeaux in Francia, al Palazzo AOK di Kassel in Germania. Opere temporanee al Museum of Modern Art, Whitney Museum of American Art, la Torre dell’Orologio di New York, ARC Muse d’Art Moderne de la Ville de Paris, Centre National d’Art Contemporain a Grenoble, al Kusthalle di Basilea e di Bern, allo Switzerland di Kassel, alla Biennale di Venezia. Egli scrive «Per me i disegni sono modi di esprimermi. Dichiarazioni, indicazioni e tracce dei miei lavori sonori invisibili. Essi li circoscrivono come i disegni degli scultori circoscrivono le loro opere visibili. Essi sono tuttavia manifestazioni di idee, catalizzatori che producono associazioni di pensieri, memorie attive, punti di vista e proiezioni di ciò che il pensiero può diventare».

Come immagine simbolo della mostra un giovane subacqueo in apnea con una lampada (foto in basso).

Il fondale marino ha in s suoni quasi impercettibili continui e uguali provocati dalle onde e immagini rarefatte di alghe, sabbia che si scompone e si ricompone, pesci che appaiono per poi sparire subito, mitili che si schiudono a intervalli regolari, bolle d’aria che vanno in alto.
Galleria Artiaco, piazzetta Nilo 7 (Napoli), 2 piano, orario 10-19 tel. 081.4976072

www.alfonsoartiaco.com

info@alfonsoartiaco.com