Il napoletano raccontato dai suggestivi video di Tobias Zielony. Gioved 19 febbraio 2015 sar  inaugurata alle 19 la personale dell’artista tedescointitolata “Dream Lovers. The Films 2008 – 2014” presso la Galleria Lia Rumma di Napoli, in via Vannella Gaetani 12. Come dice anche il titolo, l’artista presenter  gli otto lavori video che ha realizzato e raccolto durante i sei anni che intercorrono tra quelli specificati nel titolo tra gli altri, “Vele di Scampia”, cortometraggio realizzato per la sua prima personale a Napoli, citt  che lo ha affascinato più di altre, come spiega, sar  presente all’interno della mostra come pietra miliare, pilastro di stile.
Composto da 7000 immagini scattate di notte con una reflex digitale e montate a velocit  diversa dal reale, il video restituisce in termini di linguaggio filmico il disagio di chi vive e frequenta questi luoghi (in foto, uno degli innumerevoli fotogrammi).
Zielony ha un primo approccio alla fotografia di tipo documentaristico-sociale, ed è da qui che parte la sua ricerca al fine di rendere al meglio la fierezza mista al profondo dolore melanconico che trasuda dagli sguardi dei ragazzi, ai margini della societ , che ha ritratto in tutto il mondo gli occhi di tutti coloro che ritrae svelano ben presto il divario tra illusione e realt , fantasia di un mito e contesto in cui vivono.

Il tedesco Zielony si forma principalmente in fotografia, con una laurea, conseguita nel 2004, e un master nel 2006.
Precedentemente segue corsi di fotografia presso l’Universit  del Galles a Newport incentrati soprattutto sulla fotografia documentaristica, mentre nel 2001 frequenta il corso di “fotografia artistica” tenuto da Timm Rautert, noto fotografo tedesco, presso l’HGB di Lipsia. Successivamente si trasferir  a Berlino, dove risiede tuttora.
Quella di Zielony è una fotografia alla quale i musei sono interessati a livello internazionale. La sua carriera si avvia dopo aver vinto due borse di studio per New York e Los Angeles, seguite da mostre personali presso gallerie private e musei internazionali, quali ad esempio il MMK Zollamt di Francoforte e la Camera Austria di Graz. stato invitato da Florian Ebner a rappresentare il Padiglione Germania alla prossima Biennale di Venezia. Un artista di grande rilievo che ci onora raccontando parte della nostra realt  con una mostra sicuramente da non perdere.

Per saperne di più