Alla Galleria Toledo (via Concezione a Montecalvario 34, Napoli) torna il Mercante di Venezia di William Shakespeare, dal 10 al 15 marzo 2015 (foto). Opera straordinariamente ancora moderna, ricca di fascino per l’intreccio della trama e generi teatrali che spaziano tra la commedia dell’arte e il dramma. La storia vive tra Venezia, citt  stato in cui domina politica, immoralit  e realt  molto amena di vita lussuosa, e Belmonte regno dell’amore e delle fiabesche illusioni. William conosce la dinamica vivace delle donne capaci di dominare con intelligenza, fantasia, arguzia, l’evoluzione dei costumi del proprio tempo. E’ Portia, Alessandria D’Elia, giovane affascinante donna, la protagonista. Annienta Shock, Giovanni Battaglia, carnefice e vittima, e aggrega gli altri protagonisti per risultare vincitrice nella intricata vicenda tra potere, amore, avarizia, lussuria, sete di ricchezza.
Spiega la regista Laura Angiulli «Il Mercante è opera dalla costruzione complessa. Il versante etico dell’opera, sollevando incertezze proprio su quella felicit  che nelle conclusioni di una commedia spartirsi fra tutti, e che in questo caso invece lascia aperto sul campo un dibattito impossibile a definirsi sul come, sul rovesciamento dei canoni della logica corrente, il carnefice venga infine a trovarsi vittima. Il suo epilogo drammatico è nella mortificante sventura. Portia è dotata di astuzia e di capacit  impensabili per una donna».
Altri protagonisti Gianluca D’Agostino, Michele Danubio, Stefano Jotti, Antonio Marfella, Giuseppe Brunetti, Fabiana Spinosa, Chiara Vitiello, l’esordiente Maria Grazia Di Maria.Impianto scenico di Rosario Squillace, luci di Cesare Accetta, assistenti alla regia Flavia Francioso, costruzione scenica di Donato Arrighetti, responsabile tecnico Luigi Agliarulo, promozione Lavinia D’Elia, grafica Solimena Francesco Armitti.
La scenografia di Squillace è gi  uno spettacolo per genialit  inventiva. Ha realizzato in uno spazio chiuso il fascino della laguna. Lo spettatore è su un immaginario molo mentre gli attori si muovono nell’acqua con le calosce ai piedi e lunghi capotti scuri o sono seduti su sgabelli, simboli del potere che portano con se trasferendosi in scena. Nello stesso tempo appaiono Venezia e Belmonte, realt  e sogno, quando le luci rischiarano sul fondo Belmonte disegnata da un ampio letto con Portia e la sua fedele amica. Gli attori sono talmente bravi da meritare la presenza e gli applausi di molti. Lo spettacolo ha un ritmo effervescente della durata di circa un’ora.

Orario spettacoli feriali ore 20,30, domenica ore 18. Biglietti da marted a venerd intero 15 euro, ridotto 12 euro, giovani under 30, convenzionati e over 65 euro10. Sabato e domenica intero euro 20, ridotto 15 euro
Per saperne di più
biglietteria 081.425037/ 081. 415935
galleriatoledo@iol.it