Gilbert & George alla galleria “Alfonso Artiaco” (Piazza dei Martiri 58, Napoli) fino al 6 febbraio 2010. In mostra dieci opere del loro nuovo ciclo “Jack Freak Pitture”.

Gilbert nasce in un piccolo paese delle Dolomiti nel 1943, George nasce a Devon nel 1942; entrambi vivono e lavorano a Londra.

il 1967 quando i due studenti si incontrano alla St. Martin’s School of Art di Londra, da allora comincia il loro sodalizio che non si scioglier  più. Fin dai primi lavori attuano una riflessione attenta e ironica su ciò che li circonda, raccontano in maniera del tutto nuova e originale l’esperienza del vivere in un mondo moderno in continua accelerazione. “Art for all” è la frase-slogan, utilizzata fin dalle origini della loro collaborazione esistenziale-artistica, che sintetizza il pensiero sotteso all’attivit  artistica dei due. L’obiettivo è quello di produrre un’arte di forte impatto comunicativo, rompendo tutte i tradizionali confini tra arte e vita. La condizione umana e scandagliata fino a ricercarne la verit  più intima. Indagano le paure, le ossessioni, e le emozioni che provano gli individui soprattutto quando sono posti davanti a temi forti quali sesso, razza, religione e politica. Loro stessi, con il proprio vissuto e con le proprie esperienze, per primi si sottopongono a tale minuzioso esame, in un’ottica che vede l’artista e l’opera d’arte coincidere.

In maniera ossessiva e ossessionante in tutte le opere ripropongono la doppia visione di se stessi.

Negli ultimi lavori, proposti a Napoli, le figure quasi ieratiche di Gilbert & George appaiono immancabilmente innalzarsi in tutta la loro valenza simbolica, accanto ad essi, sovrapposte o sottoposte le immagini della bandiera Union Jack britannica. Icona politica e sociale da più di 50 anni, diviene simbolo di un’arte che identifica irrimediabilmente gli artisti alla loro creazione e viceversa. Gilbert & George diventano danzatori, commedianti di music-hall, uomini-bandiera essendo letteralmente composti dalla Union Jack, e figure mostruose e robotiche.

I due artisti si ergono imponenti dallo sfondo dai colori smaltati, si sdoppiano formando una simmetria che ricorda i fantastici effetti cromatici dei caleidoscopi. Un caos apparente che si sbriglia in una simmetria attenta e rigorosa, come la bandiera che rappresentano.

La realt  moderna scrutata da Gilbert & George viene evocata attraverso alcuni dettagli: come le medaglie ed amuleti, gli alberi e la mappa stradale di East London dove gli artisti vivono e lavorano, dai muri urbani di mattoni allo “sguardo”, negli occhi degli stessi Gilbert & George, che invita, o provoca, a seguire gli artisti in questo viaggio.

Nelle immagini, alcune opere degli artisti

Per informazioni:

www.alfonsoartiaco.com

info@alfonsoartiaco.com

ingresso libero