Il chiostro grande della Certosa di San Martino ospita sabato 19 settembre, alle 20.30 e alle 22.30, la suggestiva performance dei Danzattori, compagnia diretta da Mauro Maurizio Palumbo. L’evento rientra nelle Giornate europee del Patrimonio 2015.
Ispirata dal tema guida di quest’anno delle giornate, “La Cultura è il cuore dell’Europa. Ritualit  e storia dell’alimentazione attraverso l’arte italiana” – il gruppo proporr  “Fermentum” ovvero Lievito, incentrato sul significato simbolico del Pane visto come portatore di cultura, elemento essenziale per la nutrizione e la sopravvivenza e mezzo di condivisione e dialogo fra i popoli.
La performance rievocher  in chiave contemporanea le pratiche operate dai monaci certosini. Non a caso, nella Certosa la produzione di pane avveniva quotidianamente per sfamare anche i bisognosi, soprattutto in tempi di carestie, e si “ricorder ” un altro Fermentum ovvero un rito cristiano delle origini legato alla comunione dei vescovi.
In scena per l’occasione, con il regista Mauro Maurizio Palumbo, Salvatore Camerlingo, Francesca Tornincasa e Sabrina Santoro.

La serata sar  preceduta, alle 17, dall’inaugurazione della mostra “Pompeo Carafa (Napoli 1827-1895) Un raffinato designer per le tavole reali”. Dopo la recente donazione Droandi Carafa al Museo di San Martino, verr  esposta una selezione significativa di testimonianze e memorie personali della famiglia Carafa. Ventagli, album di disegni, miniature, piatti in maiolica, ma soprattutto disegni e progetti per piatti sia di parata che di portata ideati e realizzati da Pompeo Carafa di Noja (Napoli 1827-1895), protagonista della vita di corte al tempo dei Savoja, cerimoniere del re, dagli anni Sessanta dell’Ottocento fino alla fine del secolo. Spiccano diciotto piatti di maiolica ispirati a tematiche e soggetti che rielaborano modelli della manifattura ceramica dell’Italia centrale tra Cinquecento e Seicento (Urbino, Gubbio e Castelli), documentando un’incessante attivit  svolta nelle fornaci di Palazzo Reale dove Pompeo Carafa realizzava i prodotti ceramici. Visibile fino al 20 dicembre.

Certosa e Museo di San Martino

via Tito Angelini, 22 Napoli

info tel. 081 2294502

Per saperne di più sulle giornate europee del patrimonio
www.polomusealenapoli.beniculturali.it/soprint.html