Global Fest film & music a Ischia, XIV edizione dal 10 al 17 luglio, ospita la superstar Gerard Butler e il regista Abel Ferrara oltre a 100 star del cinema e della musica internazionale per proporre anteprime, spettacoli, convegni su vari temi mondiali culturali, sociali, industriali.

Inaugurazione la sera del 10 all’albergo Regina Isabella, creato da Angelo Rizzoli sulla spiaggia di Lacco Ameno,
con l’anteprima europea del film Winner Dog di Todd Solondz, Danny De Vito, Dionne Warwick, Zucchero, Paolo Genovese, Kerry Kennedy, Andrea Iervolino, Lina Sastri, Rim Saidi, modella tunisina madrina del Global ideato da Pascal Vicedomini, Elena Anticoli De Curtis, figlia di Liliana e nipote di Totò, morto nel 1967, viene ricordato con proiezione di suoi film ogni sera.
Global, evento internazionale, vive, dalle 10 del mattino fino dopo le 24 per otto giorni, nei luoghi più suggestivi di Ischia tra piazze, spiagge, palazzi storici, sontuosi giardini con la pregevole flora mediterranea.
Anche quest’anno, abitanti dell’Isola verde e turisti, giunti da tanti paesi, sono spettatori, a ingresso gratuito, di anteprime cinematografiche mondiali e italiani, performance musicali di musicisti e cantanti anche stranieri, mostre di foto di scena, conferenze con attori e registi vincitori del premio Oscar o premiati nei vari Festival internazionali, scrittori scenografi e produttori, social forum sui temi della diversit , pace, immigrazione, accoglienza dei profughi.
Il Premio Ischia Global Award andr  al regista Carlo Carlei, autore di “I bastardi di Pizzofalcone” girato a Napoli per la Rai e in programmazione sulla tv nazionale. Il Premio Enrico Job, voluto da Lina Wertmüller per ricordare lo scenografo, sar  assegnato a Iaia Forte. Ischia, sin dai tempi di Rizzoli Zeffirelli Visconti, è stata palcoscenico mondiale di spettacoli e set cinematografico per la sua vastit  territoriale e per la variet  del paesaggio ricco di luoghi fiabeschi romantici per innamorati, amanti della natura.
Meta ambita come Capri per congressi di scienziati, industriali, economisti, studiosi, vip dello spettacolo, moda, arte, letteratura. Isola che accoglie turisti di ogni ceto sociale per le sue terme naturali, escursioni in montagna, amanti della vela e della pesca subacquea, tennisti, calciatori, ciclisti e atleti di altri sport.
Ischia è la sede estiva del cinema di Napoli per la moltitudine di spettatori. Napoli, come è noto, è stata la citt  più ricca di industrie del cinema fin dalle sue origini. La citt  dell’arte, cultura, teatro, non poteva non accogliere l’ultima Musa. Il Cinema, spettacolo per il popolo, molto economico, senza posti fissi numerati prenotati, per nobili e poveri, per adulti e ragazzi, ideale per una collettivit  non discriminante, ha trovato la citt  ideale per farsi conoscere apprezzare diffondersi in tante sale in ogni quartiere aperte dal mattino.
Napoli è stata set del cinema neorealismo, storico, musicale, prima della seconda guerra mondiale e negli anni subito dopo. Citt  con numerosi teatri e cinema ha subito, forse più delle altre, la crisi economica e culturale degli ultimi decenni. Crisi non dovuta solo all’avvento della tv ma maggiormente a politici malavitosi che hanno elargito finanziamenti per favorire attori e registi, poco inclini alla cultura non meritevoli di essere protagonisti. Il risultato è che cinema e teatro sono ora cenerentole, privi di creativit , nel mondo. Forse il Global può far cambiare queste scelte politiche e far tornare il cinema crogiuolo d’arte, letteratura, musica, danza, scenografia.

www.ischiaglobal.com

In foto, il Regina Isabella e Abel Ferrara