Alla scoperta delle antiche tradizioni sartoriali campane. Ritornano gli appuntamenti del Grand Tour di Campania>Artecard, dedicati questo weekend alla sezione dell’artigianato d’arte. Sabato 16 gennaio, alle 10, il Grand Tour propone la visita al Museo del tessile e dell’abbigliamento Elena Aldobrandini (foto), ospitato nel complesso monumentale seicentesco della Chiesa di Santa Maria delle Grazie nel cuore dei Quartieri Spagnoli. Il tour prevede una visita guidata tra preziosi ricami e fibre tessili nobili custodite nel museo. Fondato nel 1655 da Elena Aldobrandini, duchessa di Mondragone, come “Ritiro per Matrone e Vergini nobili”, il Complesso è oggi sede della Fondazione Mondragone, ente impegnato nella promozione e valorizzazione dell’arte e della produzione tessile antica e contemporanea campana.
Un tuffo nel passato tra paliotti e paramenti sacri databili tra la fine del Seicento fino all’Ottocento, tessuti e manufatti ricamati, cappelli, guanti e ombrellini di fine Ottocento e inizio Novecento. Ma a colpire lo sguardo dei visitatori saranno anche elementi di arredamento e passamanerie contemporanei realizzati nelle manifatture di San Leucio nonch la prestigiosa collezione Mare Moda Capri di Livio de Simone, le collezioni donate dallo stilista napoletano Fausto Sarli e la collezione di Tullia Passerini Gargiulo, costituita da tessuti di fine Ottocento e della prima met  del Novecento.
Appuntamento Biglietteria del Museo tessile e dell’abbigliamento Elena Aldobrandini alle 10

Per partecipare al Grand Tour di Campania>Artecard è necessaria la prenotazione al numero verde 800 600 601, da cellulari o dall’estero +39 06 39 96 76 50. Il costo della partecipazione è 12 euro, gratuito fino a 14 anni.

Per saperne di più
www.campaniartecard.it/grandtour