Cronache di una citt  e dei suoi dintorni. Divorati dai contrasti, tra degrado e voglia di sopravvivere attraverso arte e cultura.
Compie ottant’ani domani (venerd 7 settembre) Mario Guida, editore e libraio, che negli anni sessanta e settanta, nella sua saletta rossa della storica libreria di Port’Alba, con il sostegno progettuale di un indimenticabile protagonista culturale, Romualdo Marrone, ha dato vita a un raffinato salotto culturale animato da intellettuali di calibro internazionale,, da Eco a Barthes, da Sciascia a Sanguineti, da Moravia a Kerouac. E ancora oggi continua, con la sua e attivit  editoriale e commerciale a sognare “"un mondo con meno guerre e più libri, meno ingiustizie e più libri, meno violenza e più libri".
Stesso giorno, scenario diverso, sempre all’ombra della storia. Nel cortile del Maschio Angioino, dalle 20. 30 spazi da esplorare dentro e fuori di noi, per un ricco viaggio di esperienze materiali e mistiche, con il di K-Conjog ( Fabrizio Somma) che, a pochi mesi dall’uscita del suo nuovo disco “Set your spirit freak” (Abandon Building Records Audioglobe) si popone al pubblico presentando anche il primo singolo dell’ultimo lavoro, “Qwerty”, sullo sfondo del video di Francesco Lettieri (l’ingresso costa 6 euro).
Domenica 9 settembre, alle 18, nella foresta regionale di Cuma (Pozzuoli), tornano a girovagare per la Campania gli attori della compagnia Asum 2012 con lo spettacolo itinerante Taranterra di Mimmo Grasso diretto da Massimo Maraviglia, per la rassegna Il Bosco e la Duna – Regione Campania Assessorato all’Agricoltura e Foreste (Ingresso libero, info al 3925742429/ 3471012863/ 3331198973). Un’occasione per esplorare un angolo mozzafiato del territorio, sotto l’antico Faro romano. Nell’eco di un glorioso passato.

Per informazioni sulla foresta regionale di Cuma e sulla rassegna di eventi ecoculturali Il Bosco e la Duna, contattare Regione Campania Settore Foreste di Napoli Carmine Baselice tel. 081 7967607

In foto, Mario Guida (in alto); (in basso) K- Conjog e una scena di Taranterra