La fontana degli innamorati di Villa Lucia torna a splendere di bellezza. Dopo un anno di accurato lavoro di restauro, eccola di nuovo nell’antica residenza neoclassica in stile pompeiano della Floridiana. Vi è scolpita l’amicizia tra Eros e Imeneo, dio greco del matrimonio, figlio di Apollo e di una musa, per molti storici Calliope.Secondo la leggenda, era un giovane ateniese bellissimo, che aveva salvato dai pirati nobili ragazze di Atene, restituendole alle famiglie, dalle quali aveva ricevuto l’autorizzazione a prendere in sposa una giovane di basso ceto, della quale era follemente innamorato.

Ferdinando I di Borbone la fece costruire come pegno d’amore alla futura sposa Lucia Migliaccio, duchessa di Floridia e principessa di Partanna, cui aveva donato la villa per le nozze.
Le due corone intrecciate al centro della fontana rappresentano il sovrano e la sua amata, il primo raffigurato come Bacco, Lucia come Flora.
Era il 1816 e duecento anni dopo, questa storia romantica si illumina di nuova luce, grazie al prestigioso lavoro di restauro eseguito dal laboratorio di restauro di materiali lapidei dell’Universit  Suor Orsola Benincasa, sede di uno dei primi corsi di laurea magistrale italiani direttamente abilitanti alla professione di restauratore, che proprio in questi giorni ha pubblicato il bando per il nuovo anno accademico (scadenza iscrizioni 7 ottobre).

Sollecitati dalla senatrice Diana De Feo (che ne è una dei proprietari), i lavori di restauro
(revisione delle parti decoese, pulitura, eliminazione di piccole zone con croste nere, trattamento biocida, sostituzione delle lastre marmoree, stuccature e micro stuccature) saranno presentati al pubblico mercoled 15 giugno alle 11
nel Padiglione pompeiano di Villa Lucia (ingresso dal Parco Grifeo) alla presenza del rettore dell’Universit  Suor Orsola Benincasa, Lucio d’Alessandro, del direttore del Polo Museale della Campania, Mariella Utili, della senatrice De Feo e dell’intera equipe di docenti e studenti autori del restauro.
Ecco gli studenti che hanno partecipato all’operazione di recuperoAgnese Amantia, Chiara Ausanio, Alessandro Vitiello, Claudia Passaro, Alessia Carotenuto , Marina Quagliozzi, Giosue Irace, Rossana Mancuso, Libara Valenzi, Vincenzo Lanno, Simone Greco, Tommaso Caputo, Martina Garofalo, Claudia Todisco, Sara Scamardella, Ilaria Vinciguerra, Mary Russo.

Per saperne di più sul bando del corso di laurea magistrale in conservazione e restauro dei beni culturali
www.unisob.na.it/universita/bandi/restauro.htm

Nelle foto, la fontana dopo il restauro (in alto) e prima