Un assaggio, di quando il mondo sar  coperto da una pellicola di plastica e quando ogni cosa avr  quel suono sordo e isolato della celluloide, viene da Joe Davidson con una sua mostra a Villa Di Donato, (in prossimit  del Reale Orto Botanico), in piazza S. Eframo Vecchio Napoli. La personale organizzata dall’associazione culturale Art 1307, a cura di Cynthia Penna, aperta fino al 29 aprile.

“Scotch Tape Affair” è il titolo dell’esposizione che propone una raccolta dell’inventario di bottiglie di Davidson. Lo stesso artista racconta di averle consumate per sei mesi, poi conservate e selezionate. Ogni bottiglia di alcol è stata coperta dal nastro adesivo.

Bottiglie da toilette di diverse dimensioni e grandezze o calchi di gesso delle stesse creano paesaggi e distese monocromatiche in rosso e in giallo, piccole metropoli disabitate.

Scrive la curatrice: “Citt  di plastica, paesaggi di plastica e tra non molto un essere pseudo-umano fatto di plastica: questo il tema della mostra di Davidson. Una denuncia, ma anche una constatazione di irrimediabilit  del fatto: la nostra vita è fatta di plastica. Quello che vediamo intorno a noi è il prodotto della nostra evoluzione? E la nostra evoluzione ci porter  irrimediabilmente verso un mondo dove l’origine sar  annientata e totalmente sostituita dalla plastica e dai suoi derivati? Questo il dilemma che Davidson si pone e ci pone…”.

L’indistruttibilit  e la duttilit  caratteristiche di questo materiale sono anche elementi richiesti e necessari per l’arte che si ciba in particolar modo dell’immortalit  che ogni opera esprime e contiene. L’unicit  è la sola peculiarit  fondamentale che manca. L’uso monocromatico che l’artista fa, rende inevitabilmente questa realt  plastificata ancora più fittizia, monotona e standardizzata, poichè ogni oggetto è uguale al seguente e al precedente. Davidson sembra che voglia denunciare proprio questo: l’assenza dell’unicum, la massificazione del mondo contemporaneo con la globalizzazione alienante e distruttiva dell’individuo.

Nelle foto, alcune installazioni dell’artista.

Per informazioni:
http://www.art1307.com