Le tribù tradizionali dell’Africa nera e la metropoli del nord: mondi lontani, culture diverse. La citt  moderna attraversata dal progresso e dalle sovrastrutture, forse superflue, e la terra del Sud dove a volte manca il minimo indispensabile eppure i volti sorridono di più.

“Mondi separati” è la mostra fotografica che si inaugura questa sera alle 18 alla galleria La Mediterranea Arte, scatti di Monica Licini e Alessandro Bella: lei vive e lavora a Milano ma guarda alla realt  africana, lui in pianta stabile a Siracusa ritrae la metropoli. Il rosso della terra faccia a faccia con il grigio metallo della citt .

Davanti ai nostri occhi scorre il nostro stile di vita, cupo, piatto, incolore e poi scorre la vita a colori di una tribù masai del Kenia di cui sappiamo poco eppure è facile leggere serenit  in quei volti e coscienza di s.

Nord/Sud, Uomo/Donna: scambio di impressioni trasversale, occasione di riflessione d’insieme non comune, se è vero che solitamente i due soggetti, la metropoli e l’Africa, non si mescolano.

E’ una scelta dunque inedita, e si fa interessante quando Bella si definisce “amatore” della fotografia prima che un fotografo, e con la curiosit  dell’autodidatta sperimenta e guarda alle cose con un occhio forse più lontano dagli stereotipi della fotografia.

Licini viene invece dalla fotografia di moda e può darsi che non sia un caso che scelga di ritrarre una tribù del Kenia, che dell’Africa nera è la regione più invasa dal turismo glamour dei paesi sviluppati. Lei decide di catturare ciò che ancora c’è di autentico, come per salvarlo da quel grigio metallico che avanza insieme al progresso.

“Mondi Separati”

Dal 25 febbraio al 15 marzo 2010

La Mediterranea Arte, Via Carlo de Cesare 60, Napoli

Nelle immagini gli scatti di metropoli di Alessandro Bella e gli scatti africani di Monica Licini