Quante volte un bambino avr  sentito elogiare il Cristo velato dagli adulti appena tornati da una visita guidata? Quante volte, nella sua mente ancora innocente, questa immagine avr  tentato in tutti i modi di prendere forma, invano? Ma soprattutto, a quanti bambini sar  successo? Conosciamo la meravigliosa Cappella Sansevero come “custodia” di varie tra le più belle opere d’arte che il centro storico di Napoli ha la fortuna di ospitare. La conosciamo anche come un punto di riferimento per turisti, scrittori, artisti. , insomma, covo storico-artistico a trecentosessanta gradi.
E ora per la prima volta diventa insegnante e guida turistica di se stesso, proponendo una visita/laboratorio indirizzata specificamente a bambini e ragazzi, per stimolare la mente e le sensibilit  dei più piccoli e condurli alla conoscenza del mondo “meraviglioso” del principe di Sansevero. Un incontro tra i ragazzi e il Cristo velato, la Pudicizia, il Disinganno che, in questa occasione, diventano compagni di una insolita esperienza.
Marted 12 novembre alle 1130 al Museo Cappella Sansevero si terr  la presentazione dell’inedito percorso multisensoriale intitolato “I sensi in testa”, ideato dall’Associazione Progetto Museo, con la collaborazione di Cidis Onlus Centro di Informazione, Documentazione e Iniziative per lo Sviluppo. Nel corso della presentazione si terr  una breve dimostrazione del percorso proposto ai ragazzi e sar  illustrato il fitto programma di visite speciali dedicate alle scuole e al pubblico che proseguir  fino ad aprile 2014.
La partecipazione di Cidis Onlus, associazione no profit attiva a livello nazionale ed europeo per garantire diritti e pari opportunit  alla popolazione immigrata, mira a fare di questo percorso un’occasione di integrazione e confronto tra napoletani e piccoli stranieri residenti in citt . L’iniziativa sar  presentata da Fabrizio Masucci, Presidente del Museo Cappella Sansevero, Francesca Amirante, Vicepresidente dell’Associazione Progetto Museo, Diana Facchini, responsabile ISFOM-Istituto Formazione Musicoterapia di Napoli e Alessandra de Luca, di Cidis Onlus.

In foto, la locandina del percorso multisensoriale “I sensi in testa”.
Per maggiori informazioni è consultabile l’indirizzo mail press@museosansevero.it