In occasione dei tre giorni (17, 18 e 19 settembre) del Primo Festival del Pensiero Emergente nelle sedi dell’Asilo Filangieri e del Lanificio 25, l’artista napoletana Rosaria Iazzetta propone alle ore 21, presso la Porta Capuana, il suo ultimo lavoro: un’installazione contro la camorra. L’opera, inedita, è costituita da uno scatto fotografico di 112 metri quadrati che chiuder  temporaneamente e simbolicamente la storica Porta. Per la Iazzetta non esiste modo migliore di dire la verit , contro la camorra, che manifestarla apertamente e a caratteri cubitali.
L’artista napoletana è da sempre impegnata nel sociale, nel 2007 a Scampia con il progetto dal nome “Parole da Cemento” in cui enormi banner in pvc invocando al rispetto e all’amore unici valori capaci di contrastare i soprusi e la delinquenza, fasciano cinque edifici del quartiere, poi nel 2009 Ercolano e Pompei aderiscono all’operazione denominata P.N.P. Progresso non Pubblicit : una raccolta di immagine fotografiche a dimostrazione di quanto nella vita di tutti i giorni esistono compromessi con la criminalit . Oggi il pensiero e la lotta si espandono nel centro di Napoli con l’installazione di Porta Capuana. La Iazzetta si schiera incondizionatamente dalla parte di chi non vuole più nascondere la verit  alla propria coscienza. Una lotta all’omert  contro chiunque fa finta di non vedere le ingiustizie che lo circondano. L’installazione, a cura di Stefania Russo, è basata su una violenza puramente visiva ed emozionale che spinge il passante distratto a riflettere sulla distruzione di valori e bellezze che la camorra lascia dietro di s. Una «costrizione» visiva per squarciare il velo di silenzio e cacciare fuori dalla citt , mediante la chiusura dell’antica porta, la camorra. Non è un caso che la scelta per l’opera sia caduta sulla storica via d’accesso: nel 1484 la Porta Capuana era l’ingresso alla citt  venendo da Capua, le sue torri indicavano la virtù una e l’onore l’altra, oggi questi valori sembrano essere stati soppiantati dal sopruso sotto ogni sua forma.

Per il programma comlpeto:
www.n-up.net


Nelle immagini, in alto foto da una mostra di Rosaria Iazzetta. In basso, l’installazione di Porta Capuana