Natale, musica e solidarietà. Per  l’associazione salernitana  Hub Music Project. Che dà appuntamento anche quest’anno al pubblico della notte mercoledì 27 dicembre, alle 21.30 al Modo, il club di via Fratelli Bandiera per una notte di note a favore della mensa dei poveri di Salerno.
Ospite della serata Giovanni Block, da ormai un decennio nel novero dei più interessanti cantautori napoletani. Classe ‘84, flautista, cantautore, compositore, sperimentatore,  Block è un artista lontano da ogni cliché che utilizza liberamente tutti i linguaggi musicali possibili, mantenendo intatta una forte identità testuale e lirica, che diventa anche la sua cifra stilistica, unica e riconoscibile, nel panorama della canzone d’autore.
Di sé dice: «Sono un canta-compositore, una parola che cercherò di farmi approvare dall’Accademia della Crusca. Il cantacompositore è colui che ha sviluppato negli anni la capacità di immaginare già al momento della composizione, l’arrangiamento e quindi il processo di creazione in verticale della musica che quel brano avrà».
Ancora una volta l’happening di Natale targato Hub Music Project – un’occasione per scambiarsi gli auguri ma anche per fare una buona azione – si riconferma a favore della storica mensa salernitana, fondata nel 1994 da Mario Conte, oggi punto di ristoro e luogo di aggregazione familiare per tanti bisognosi con una media di circa 150 pasti caldi al giorno distribuiti gratuitamente. All’ingresso del Modo una postazione permetterà di fare un’offerta libera per la Mensa di San Francesco.
Considerato il vero erede della canzone dautore, negli anni Block ha accumulato molti riconoscimenti nazionali. È il direttore artistico dell’Ugo Calise Festival (Festival molisano per la giovane canzone d’autore) nonché ideatore edirettore artistico del Be Quiet, club di artisti del Sud, laboratorio permanente di scambio e di idee nel mondo della canzone d’autore e non solo, che ha ormai sede fissa al Teatro Bellini di Napoli. Nel 2017 è impegnato con la PoloSud Records alla produzione artistica e agli arrangiamenti dei dischi di Momo (consacrata da Chiambretti per il brano “Fondanela” e autrice di successi come “Che bella Gente” cantata a Sanremo da Simone Cristicchi), e Adel Tirant, una delle star dello show internazionale “Dignità autonome di Prostituzione”.
Per saperne di più
348 5680083 – info@hubmusicproject.it. Modo 089 303130