Non si ricorder  mai abbastanza una voce forte, struggente, lucida come quella del poeta flegreo Michele Sovente che ci ha lasciati orfani della sua intelligenza il 25 marzo 2011. Venerd 3 giugno il Riot Studio di Napoli (Via San Biagio dei Librai 39) Napoli gli dedica il concerto che riprende il titolo del suo ultimo libro “Superstiti” (pubblicato nelle edizioni San Marco dei Giustiniani nel 2010), dove l’autore espande le sue emozioni nelle sue lingue di scrittura abituali, italiano, latino onirico e cappellese (ovvero il dialetto della sua terra d’origine, Cappella, frazione di Monte di Procida), rafforzandole con il francese. Cos si chiude la terza edizione della rassegna “Dissonanzen”

Il reading dell’attore Enzo Salomone è accompagnato dalla doppia tastiera digitale ed elettronica di Ciro Longobardi e Francesco D’Errico, nonch dai flauti di Tommaso Rossi.
La musica si intreccer  alla poesia attraverso infinite e iperboliche sfumature, alla ricerca della ricchezza fonetica dei versi di Sovente. La particolare vitalit  dei suoi strumenti linguistici, presenti come realt  vitali e profondamente vissute, delineano il suo aspro e struggente universo poetico. Le atmosfere musicali e l’interazione improvvisata di questo lavoro si realizzano seguendo le suggestioni dei versi, interagendo in diretta con l’armonia delle parole. Nell’abbraccio di letture e musica in infinite sfumature, si struttura un nuovo piano emozionale che suggerisce paesaggi sonori e significati partendo dalla parola .
«Uno degli aspetti più stimolanti e innovativi della sua poesia è l’uso del plurilinguismo – spiega Salomone- Impianto formale che spesso adotta per realizzare molte delle sue idee poetiche. Nell’ultimo libro “Superstiti” raggiunge poi una cifra stilistica assolutamente e genialmente sperimentale l’irruzione di una quarta lingua, il francese, (appreso da bambino dalla mamma emigrante) sinergicamente usata con le altre tre nella stessa poesia».

Per saperne di più

Ingresso con tesseramento (10 euro)
+39 081 195 22929
www.dissonanzen.it
www.riotstudio.it

Nelle foto, l’ensemble "Dissonanzen" e il poeta flegreo Michele Sovente