Al centro del complesso vulcanico di Agnano, a circa 10 km dal centro di Napoli, si cela una struttura termale tra le più antiche e prestigiose d’Europa. Le terme di Agnano costruite per volont  dell’imperatore Traiano nel cratere di Astroni, nella più grande caldera del Parco regionale dei Campi Flegrei. Circondate dall’oasi naturale del parco naturale, questo complesso termale è tra i più ambiti della nostra penisola, per le propriet  curative, la bellezza del paesaggio, la pace e il senso di relax che la struttura sembra offrire.
Ma le terme (foto) non rappresentano solo un ottimo modo per fuggire dallo stress della citt . Sono considerate un vero e proprio strumento medico, tanto da essere offerte, a determinate condizioni, in convenzione con il sistema sanitario nazionale, che ne ha finalmente riconosciuto le propriet  curative. In particolare, è stato dimostrato scientificamente come possano essere curate, in ambito termale, le malattie otorinolaringoiatriche, vascolari, artro-reumatiche, ginecologiche e respiratorie.
La medicina termale sta trovando, quindi, sempre più spazio all’interno delle discipline mediche e della letteratura scientifica, che da tempo cerca di sottolineare l’importanza che tali trattamenti medici hanno per i pazienti affetti da determinate patologie. Ciononostante, risulta ancora oggi poco conosciuta tra gli specialisti, soprattutto per ciò che riguarda il meccanismo d’azione e l’utilizzo terapeutico. Al fine di diffondere le conoscenze mediche in tema di medicina termale, le terme di Agnano in collaborazione con l’associazione Buona Sanit  hanno organizzato un Corso ECM sul tema Importanza dell’approccio interdisciplinare nelle malattie croniche in ambito termale per sabato 18 aprile 2015, nella stessa struttura termale.
Il programma scientifico è curato da Maria Costantino, specialista in Medicina termale – Presidente F.I.R.S.Therma. L’evento formativo, dedicato agli specialisti di qualunque disciplina medica e aperto a laureati e laureandi, analizzer  innanzitutto l’importanza dell’acqua, e in particolare poi delle acque minerali; poi si passer  a evidenziare, alla luce delle recenti acquisizioni scientifiche, un idoneo utilizzo delle metodiche applicative termali per una integrazione e ottimizzazione con i classici presidi terapeutici (farmacologici, riabilitativi) in rilevanti malattie croniche per il miglioramento della qualit  di vita e del benessere psico-fisico degli individui.
I relatori chiariranno gli obiettivi che possono essere raggiunti attraverso l’utilizzo delle acque termali, fornendo ai partecipanti gli strumenti indispensabili per un primo approccio alla disciplina. Il fine è quello di implementare un metodo curativo la cui domanda cresce in modo esponenziale e a cui il servizio sanitario ancora non riesce a dare concreta e soddisfacente risposta. Salus per aquam, ripetevano gli antichi romani, andando a indicare le propriet  curative delle acque termali e l’importanza che le terme avevano per la societ . Si spera di recuperare, almeno in parte, quell’antica saggezza.

Per saperne di più e per iscriversi

www.ble-group.com/eventi/?action=evregister&event_id=353