“Venezia a Napoli. Il cinema esteso”. La rassegna degli appassionati di cinema che porta il festival di Venezia a Napoli. Dal 27 al 30 ottobre ai cinema Astra, La Perla, Metropolitan, Modernissimo e Pierrot. Una selezione di film presentati all’ultima mostra internazionale del cinema che stentano a trovare spazio nella distribuzione ordinaria.
Film di qualità ma anche la possibilità di incontrare attori e registi provenienti da tutto il mondo per promuovere il cinema come forma di conoscenza e luogo di cultura.
La manifestazione, nata nel 2011 in collaborazione con la “73. mostra internazionale d’arte cinematografica – Biennale di Venezia”, è realizzata con il sostegno del ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, il patrocinio del comune di Napoli – assessorato alla cultura, l’università degli studi di Napoli “Federico II – Coinor” (che mette a disposizione il cinema), “Arci Movie” e la partecipazione di associazioni, istituti di cultura e università cittadine.
Cinematografie lontane, film in lingua originale, classici per le scuole, dialoghi con i protagonisti. Una rosa di eventi e incontri in sale dislocate in vari punti della città, tra il centro e le periferie, nell’idea di un esteso respiro culturale che si apre a mondi diversi. La rassegna cinematografica, a cura di Antonella Di Nocera, e promossa da “Parallelo 41 Produzioni” e “AGIS Campania”, vede la sua sesta edizione nonostante le tante difficoltà.
Si comincia giovedi 27 ottobre al cinema Astra con il regista tunisino Ala-Eddine Slim, vincitore di diversi premi con il film “Akher wahed fina” (The Last of Us). Al cinema Pierrot alle 21, incontro con Giuseppe Piccioni regista di “Questi giorni” con Margherita Buy. Sempre nella giornata di apertura, al cinema Astra alle 22, la proiezione del film documentario ambientato a Hong Kong, “Ku qian” (Bitter money) di Wang Bing. Venerdi 28 alle 9 al cinema Pierrot e alle 10.30 al Modernissimo, gli studenti avranno l’occasione di vedere “Processo alla citta’” di Luigi Zampa del 1952, il cui restauro è stato a cura di CSC-cineteca nazionale e Gaumont in collaborazione con l’associazione Astrea-Sentimenti di giustizia. Presente il giudice Vincenzo Piscitelli.
Alle 18 all’Astra, il focus “Iran” si apre con la proiezione di “Drum” di Keywan Karimi. Girato clandestinamente per le strade della capitale iraniana (Teheran), sfruttando l’autorizzazione ottenuta per un documentario, il regista (condannato per il suo precedente film a un anno di carcere e 223 frustate), firma un noir urbano e notturno rinunciando a tutte le convenzioni del realismo sociale iraniano. Alle 20, sempre al cinema Astra, un evento nell’evento. Il regista iraniano di “Viaggio a Kandahar”, Mohsen Mahkmalbaf, sarà per la prima volta a Napoli per presentare un suo film del 1991, “The nights of Zayandeh-Rood” (Le notti di Zayandeh-rood), che dopo 26 anni è fuoriuscito dagli archivi della censura iraniana per essere presentato al Festival di Venezia in versione restaurata. L’unica anteprima italiana dopo la città lagunare. La serata prosegue con il film debutto alla regia di Maurizio Braucci, “Stanza 52” e il film documentario “Spira mirabilis” scelto da Alberto Barbera a rappresentare il cinema del reale nel concorso principale. Prima della proiezione interverranno i registi Massimo D’Anolfi e Martina Parenti.
Sabato 29 ottobre alle 18 al cinema di via Mezzocannone, incontro con Jesse Mazuck, direttore della fotografia di “Austerlitz” di Sergei Loznitsa, tratto dal romanzo omonimo di Winfried Sebald dedicato alla memoria dell’Olocausto. Chiudono la giornata il film colombiano “Los nadie” e il film portoghese “Sao Jorge” per il quale è stato premiato l’attore Nuno Lopez. Da non perdere, domenica 30 ottobre alle 18 sempre all’Astra, “David Lynch: The art life” di Rick Barnes, Jon Nguyen e Olivia Neergaard-Holm, mentre l’acclamato, nonché vincitore di numerosi premi, “Indivisibili” di Edoardo De Angelis, che sarà presente in sala con tutto il cast, verrà proiettato al cinema La Perla di Bagnoli alle 20.30.
La quattro giorni di cinema esteso si conclude con un incontro speciale. In esclusiva italiana sarà presentato, alla presenza della regista Claire Simon, “Le Concours”, premio Venezia classici per il miglior documentario. La serata darà il via al viaggio nel cinema del reale di “Astradoc” che proseguirà nelle sale dell’Astra ogni venerdì da metà novembre.

Per saperne di più
veneziaanapoli@gmail.com
www.veneziaanapoli.it
Ingresso alle proiezioni: 3 euro
In foto, la locandina della rassegna cinematografica “Venezia a Napoli. Il cinema esteso”