Napoli sotto e sopra, 33 luoghi di spettacolo, 2500 artisti, oltre 250 rappresentazioni, 40 debutti, 17 creazioni per il Festival, 14 cooproduzioni, 24 giorni di performance, 15 Paesi coinvolti, 12 lingue parlate per l’appuntamento con la seconda edizione di Teatro Festival Italia dal 6 al 29 giugno nei luoghi e per gli spazi più suggestivi della citt . Con una veste internazionale e europea, nel rispetto delle diversit  culturali. Al Pan (palazzo delle arti Napoli) oggi, a presentarne i programmi sono intervenuti Nicola Oddati, assessore alla cultura del Comune di Napoli, Marina Vergiani. Su palazzo Roccella e sulla programmazione, poche parole “Abbiamo cercato di dare risposte a tante aspettative – sottolinea Vergiani- Puntiamo a fare del Pan un centro culturale in rete con altri progetti della citt “.
Novit  da segnalare è la nascita di Radiopan, canale di veicolazione di contenuti culturali per raggiungere il più numeroso popolo di audio-visitatori.EOddati aggiunge" Per il teatro festival l’antico edificio di via dei Mille ospiter  un dopo festival, dalle 23, con ospiti anche internazionali. Un luogo per tutti i linguaggio dell’arte".

Il Teatro Festival dedica una parte del proprio programma al Settecento napoletano, promuove nuove produzioni artistiche, nella danza, nella musica e nell’arte contemporanea. Creazioni autoprodotte o in coproduzione con istituzioni internazionali e nazionali, progetti di teatro espressamente dedicati al Festival e a Napoli, spettacoli, ospiti che debutteranno sul palcoscenico nazionale, un master internazionale di specializzazione in organizzazione e gestione di progetti culturali, incontri, cinema, mostre d’arte. Ogni iniziativa realizzata nel rispetto delle normative europee per la eco-sostenibilit .
Da segnalare la collaborazione tra il Napoli Teatro Festival Italia e l’appena restaurato Teatro di San Carlo che prevede l’organizzazione e la produzione congiunta di spettacoli e iniziative nel triennio 2009-11. In questa edizione, due concerti dedicati al repertorio del Settecento. La programmazione estiva vedr  concerti anche all’Arena Flegrea e in alcune citt  della regione, con una sezione speciale del Festival per i mesi di luglio e agosto. All’Arena Flegrea la messinscena delle opere liriche Don Pasquale di Gaetano Donizetti e Madama Butterfly di Giacomo Puccini. Altri teatri e luoghi del Festival Teatro Mercadante,Teatro Stabile di Napoli, Teatro San Ferdinando, Teatro Sannazzaro, Teatro Bellini, Teatro Nuovo, Teatro trianon Viviani, Teatro Totò, Real Albergo dei Poveri, Auditorium Domenico Scarlatti della Rai, Sotterranei di Napoli, Convitto Vittorio Emanuele II.
Con l’ associazione culturale La Giudecca, la prima edizione del concorso di critica teatrale rivolto agli studenti degli ultimi due anni delle scuole superiori della provincia di Napoli.Durante la kermesse, i dieci studenti ammessi potranno assistere gratuitamente agli spettacoli, affiancanti da cinque tutor, concorrere redigendo recensioni, commenti, interviste, testi che illustrino la programmazione del Festival. Una giuria nazionale assegner  un premio ai tre finalisti del concorso.
Intanto al Pan s’inaugura domani (mercoled 13 maggio, ore 19) l’esposizione (curata da Maria Savarese) dedicata a Giuseppe Manigrasso, “architetto poeta, poliedrico artista”. Tema la sua produzione del decennio ’69 -’79, in un “momento storico creativo strepitoso” dell’avanguardia napoletana. Nella mostra preziose e rare testimonianze documentarie e foto di Fabio Donato.
“Il dialogo con lo spazio, il suo segno variabile sembra ricomporre un equilibrio perduto. Senza il suo segno lo spazio non è” firma in catalogo Pittèri. Contemporaneamente sar  al Pan la rassegna/video “Vedere l’architettura” a cura di Laura Trisorio e Marco Meola dal 14 (inaugurazione ore 18.15) al 16 maggio.

Info www.teatrofestivalitalia.it

www.palazzoartinapoli.net


PAN Palazzo delle Arti Napoli

Palazzo Roccella.Via dei Mille,60

Orariferiali 9.30-19.30; festivi9.30-14.30;chiuso il marted

Concorso di pittura nella Napoli antica

C’è tempo fino a domani, 13 maggio, per iscriversi al 4 concorso di pittura estemporanea “L’arte a Sant’Eligio e dintorni” che si svolger  sabato 23 maggio dalle 9.00 alle 13.00. Una sessione di pittura en plein air a cui tutti gli artisti sono invitati a partecipare realizzando opere dedicate a vicoli, chiese, monumenti, attivit  ecc. dell’area compresa tra Piazza Mercato e il Borgo Sant’Eligio. La partecipazione è gratuita, le opere realizzate saranno esposte la sera del 23 maggio nell’area pedonale antistante la Chiesa di Sant’Eligio Maggiore, poi saranno collocate nelle vetrine dei negozi del borgo per tutto giugno e luglio. Il 19 settembre 2009 saranno in mostra nel Chiostro di S. Eligio e una giuria, composta da critici             6           d’arte, imprenditori e personalit  politiche, assegner  i premi in denaro e le targhe-ricordo ai primi due artisti classificati nelle sezioni Senior e Junior.

Per info e iscrizioni 0815544834

Nelle immagini, Manigrasso visto da Fabio Donato