Mentre l’atmosfera natalizia manda mezza in citt  in tilt e contrae la voglia di lavorare di molti, il Plart, a pieno regime, annuncia la sua programmazione per il 2014 che si aprir , il 25 gennaio giorno del sesto compleanno della struttura – con un convegno dal titolo “Camouflage, Poetiche dell’invisibile nel panorama estetico d’oggi”.
Interverranno importanti personalit  del mondo dell’arte come Bruno Cor , presidente della Fondazione Burri Citt  di Castello, Gillo Dorfles, critico d’arte, pittore e filosofo, Renato De Fusco, storico dell’Architettura, Anna Detheridge, critica d’arte, giornalista e docente di arti visive, Angelo Trimarco, docente di Storia della Critica d’Arte, Stefania Zuliani, docente di Storia e Teoria del Museo Contemporaneo, Cecilia Cecchini, curatore scientifico della Fondazione Plart. Coordiner  l’incontro Antonello Tolve, teorico e critico d’arte che nel mese di marzo sar  anche per il Plart curatore di una mostra a Macerata.

Proseguir  anche l’attivit  formativa, con la masterclass dedicata ad arte contemporanea e design con un focus sul restauro dei materiali polimerici, tema che sta particolarmente a cuore a Maria Pia Incutti, collezionista e fondatrice del centro polifunzionale.

Si dovr  aspettare maggio per la ripresa dell’attivit  espositiva che vedr  protagonista una collezione privata dedicata al noto artista e ceramista Ugo Marano scomparso nel 2011. Contemporaneamente, sar  presentato un volume commissionato dalla Fondazione allo storico Renato De Fusco, dal titolo “Plastica, arte, artigianato e design” edito da Quodlibet.

Il Plart parteciper  anche al Festival Internazionale del Design che impegner  la Fondazione per oltre 18 mesi in eventi di varia natura e in citt  diverse. L’iniziativa, inserita nel programma del Forum delle Culture, avr  fra pochi giorni una doppia preview a Lecce al Palazzo Castromediano e a Napoli, al Costantinopoli 104, con una installazione di Felix Policastro intitolata “Paradisiaca nascita” (nell’immagine), una rilettura dell’artista di un’opera autobiografica degli anni Novanta, dedicata alla nascita del figlio.
Proseguir  anche il progetto che coinvolge i giovani detenuti del carcere minorile di Nisida einiziato in questi giorni con l’esposizione e la vendita presso il Plart di alcuni manufatti in ceramica realizzati dai ragazzi, nel corso di un laboratorio condotto da Riccardo Dalisi e organizzato dalla onlus Il meglio di te.

per saperne di più
www.fondazioneplart.it/

Nell’immagine, l’istallazione di Felix Policastro “Paradisiaca nascita”