Un funerale di una trans uccisa vittima del marciapiede… vittima della strada , vittima della vita

MINA2 S cara, ho letto il giornale, d’altronde ‘stu fatto del "Femminicidio" ne parlano tutti quanti… s, ne parla il computer, i telegiornali, ne parla persino Nannina ‘a zoccola….sentite perch non parlano mai delle "Femminellecidie?" come? Tu credi che noi non contiamo niente?? Oj ne’!! noi siamo le nuove reali realt  del progressismo… io so’ strana quando parlo??? … Senti chi sparla!!.. insomma ci vediamo al funerale di Mina quattro, tu, io, Mina uno e Mina due.

Ecco le tre Mina che si ritrovano al funerale dell’amica, Mina quattro.

MINA 1- (Commossa) E che vuoi fare, se n’è andata una altra.

MINA2- (Commossa) E che vuoi fare, se n’è andata una altra.

MINA3-(Soffia rumorosamente il naso e urla esageratamente ) Ecche vuoi fahhha, se n’è juta, è svanita

MINA2- Ehhhh, sempre essaggerata.
(MINA3 LE GUARDA SCHIFATE)

MINA1- Poi dicono che siamo strane, che abbiamo la guerra mondiale in capa ,che abbiamo il buco dell’ozono in testa, che abbiamo…

MINA2-Uè, parla per te, io tutta questa roba in testa non la tengo.. la tieni tu che sei mezza scema-

MINA3-Io mezza scema??? Mò ti butto in faccia una busta della spesa ,ma ecologica

(LE TRE URLANO,MINA1 INTERROMPE)

MINA1-Emmo’ basta! Siete due scustumatelle scostumate, ma stiamo a un funerale della nostra amica, ma ‘o capite che ne hanno uccisa un’altra? Che ci sta un squinternato killer delle trans?

MINA 2- (APRE LA BORSETTA E INIZIA A SMALTARSI LE UNGHIE)

vero quello che dici, ma intanto nessuno interviene, le polizie, lo stato, ‘a signora Nanella , nessuno.

MINA3- (QUASI PIANGENDO) E noi non possiamo scendere più in strada, i clienti hanno paura, nessuno fa niente,siamo cittadine della serie scarpette sfunnate (GUARDA L’AMICA SEMPRE PIANGENDO) Che smalto ti stai mettendo? Che nummero è???

MINA1- Eppoi dice ca una è mezza scema? Ma come! Quella sta parlando della commpagnella che è morta accisa, e mentre piange si interessa del colore dello smalto (GUARDA MINA2) Però è overo, che bello smalto, che numero è???

MINA2- Ventitr … ‘o nummero vuosto

MINA1- Mò facciamo una preghiera per l’anima santa ‘e chesta puverella

TUTTE- Eterno riposo…

MINA3- (INTERROMPENDOLE) Anema santa?? Chella era na… (SI TAPPA LA BOCCA) ‘Na inciucessa, ‘na m’pacchiessa, ‘na arrobba fidanzati de brave ragazze vergini

MINA1-Ah, s ? E mò chi fossarebbe a essere ‘a brava ragazza vergine? Tu?

MINA3-S, io e tengo pure ‘a testimonia.. la mia ginelogola… Piper do Puorc de Santos . na brava ginelocologica do brasil. Domantatancella a lei quando songa vergine…

MINA2- E martire.. sentite io invece ho paura .. cammino con il cortellino nella burzetta, però a volte mi scoraggio assai mi sembra che stiamo andando in guerra, ma ‘na guerra che non ti lascia mai, e ti accompagna tutta la vita… da quando siamo nate… ma quando cambiano le cose? Quando addiventiamo persone per questo munno???

MINA3- Persone? Ma perch, siamo “cacciuttielli”?

MINA1- Cretina, incretinata, quella vo’ dicere che siamo persone femminellesche.

MINA2- Chesta e cchiù scema di quell’altra! Avete presente le persone? Gente che tiene dignit , riconosciute dallo stato, da chiesa dalla legge, ci quello che siamo “Persone” e no comm dice sta … cacciuttielli ‘e femmenielli…

MINA3-Uè! Ma perch, che tieni da dire dei cacciuttielli?

MINA1-Uè! Ma che tieni da dire dei femmenielli?

MINA2- Ueeè! A voi due ce vo’ na bomba ‘n capa .ci vogliono gli esercitiii…azzo ma site toste comme sti sedie e legno ca tenite sotto ‘o culo siliconato? Ma non vi rendete conto ca noi siamo comme loro???

MINA3-Ma comme? Noi siamo segge??? Sedie??? Ma tu nun stai bbene?

MINA2- Statte zitta, ha raggione, la gente cos ci tratta, comme sedie, viene, si siede, fa i fatti suoi e se ne va! E quando le sedie se so fatte vecchie o ci bruciano o ci buttano. Alla fine siamo robba da ardere.

MINA 4 La morta- Almeno serviamo a qualcosa quando moriamo, ,in vita riscaldiamo i corpi e le anime, e facimme ‘o stesso quando moriamo.

TUTTE- AMMEN!!!

In foto, la celebre sedia dipinta da Van Gogh