Ultimo appuntamento con "Il sabato della fotografia", a cura di Pino Miraglia, alla sua terza edizione. Domani, 11 giugno (dalle 11.30) nello spazio comunale Piazza Forcella (l’ex Supercinema in Via Vicaria Vecchia 23 a Napoli) nell’ambito di percorsi d’arte per il progetto finanziato dalla presidenza del Consiglio dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale e promosso dal Comune di Napoli è in programma l’incontro con la photo editor Sara Guerrini e l’editore di Postcart Claudio Corrivetti che presenteranno il volume “Oltre l’immagine – Inconscio e Fotografia”. L’igresso è libero.
“Nel mirino” 15 fotografi e il loro racconto per immagini Antoine D’Agata, Michelle Sank, Molly Landreth, Arno Rafael Minkkinen, Julia Kozerski, Liu Bolin, Elinor Carucci, Natasha Caruana, Di na Markosian, Phillip Toledano, Moira Ricci, Peter Van Agtmael, Guido Guidi, Paolo Ventura, Todd Hido. Gli artisti sono intervistati da psicoterapeute di diversa formazione, con forti legami nell’uso dell’arte e della fotografia nella terapia. Il dialogo si sofferma sugli aspetti meno tecnici, ma più sensibili, dell’opera degli autori e sulle possibili implicazioni dei loro lavori con le loro vite.
«La fotografia- spiega Guerini- esce da un’era dominata dal reportage, dalla moda e dalla pubblicit . Ora le immagini sono dominio di tutti e non solo del mondo della comunicazione che detta le sue regole. I nostri album di famiglia sono Instagram, Facebook, Snapchat e sono condivisi senza troppe sovrastrutture dalla maggior parte di noi. L’osservazione del mondo esterno che era richiesto nel mondo della fotografia professionale è stato contaminato da una moltitudine di linguaggi, molto più spontanei e autodidatta, che partendo dal singolo individuo hanno probabilmente trovato una naturale tendenza nel racconto del proprio mondo, degli elementi più vicini a noi e quindi quella della sfera privata e intima. Tutto questo avviene in un momento storico dove il mettersi in gioco ed esporre gli aspetti più fragili della propria personalit  è sicuramente all’ordine del giorno».

Per saperne di più

www.percorsidarte.eu
www.movimentiperlafotografia.it

Nella foto, uno scatto di Paolo Ventura