Atmosfere, colori, profumi e una location particolare, sono questi gli ingredienti che andranno a impreziosire l’evento del 30 ottobre (ore 21) al Vibes on the Beach (via Miseno 52, Bacoli – Napoli). Una culla di emozioni per chi assister  all’evento, scandito da una scaletta di momenti molto interessanti e divertenti, impreziosita dallo spettacolo “Passaggi” di Francesco Cappiello a cura di Marisa Lepore, primo evento Arte & Cibo 2010 organizzato da Sognatori d’arte e lunicacena.

Sognatori d’arte cura ogni tipo di evento in ambito artistico e culturale promuove l’arte attraverso uno specifico portale con una banca dati organizzata per settori a raggio nazionale. Lunicacena e Sognatori d’arte si propongono di creare la magia con il connubio tra arte e cibo attraverso la preparazione di cene e/o eventi a menù tematici, la letteratura, il cinema, la pittura, la fotografia, il teatro, la danza, la musica divengono il substrato per l’evocazione di magiche suggestioni e momenti di raffinata esclusivit .

Per l’occasione costruiscono itinerari artistici e gastronomici colmi di avventura. Passaggi è un “dialogo interiore” dell’artista, teso a delineare un percorso della memoria, dei luoghi, dei tempi e delle prospettive: le sue origini, l’incontro con la notte e i suoi contenuti, linee e piani dello sguardo. E’ un occhio curioso di chi cataloga e si emoziona, suddivide e conserva, percorre e si avvolge, analizza e amalgama, indaga e si segna, annota e si fa “scia”.

Uno spettacolo unico nel suo genere che unisce i colori e il rapporto uomo natura attraverso la meravigliosa cornice di Vibes on the Beach di Miseno. Cos potrebbe essere raccontato: “Scatti senza fretta, senza freni. Linee nette, secanti, a più piani creano immagini inquiete che parlano alla testa e al cuore”. L’obiettivo segue l’occhio dell’artista che è molteplice e la messa a fuoco svela pienamente una gerarchia emozionale che diviene segno estetico e comunicativo, soprattutto quest’ultimo volto a comunicare con il pubblico, senza mai però invaderlo, ma entrando a piccoli passi dentro ognuno di loro.

“Giostre, condomini, finestre pulsanti di rosso. Luci e lune e panni stesi. Segnaletiche su albe e tramonti di partenze e ritorni. Trattori e valige: la terra attende sempre senza fretta. Eoliche, mulini a vento in sogni stranianti di cavalieri e dulcinee. Reti inesplicabili. Bambini-fiori di campi incolti. Salti di gioia di follia. Etnie ai semafori di strade per macchine improbabili. Interni-prigioni, lanterne e cristi s-velati turbati. Linee di vita nel cuore rosso di madonne profane, le mani legnose serrate. Natura e ferro. Amori amati, accennati consumati. Crude speranze su muri gialli di sole. Riflessione e ansia, presenza e nostalgia, realt  e sogno, desiderio e rimpianto” come sostiene Marisa Lepore

Nella foto, la locandina dell’evento

Per saperne di più
www.sognatoridarte.it