Eleonora Pimentel Fonseca va in scena nella sala del Capitolo di San Domenico Maggiore nel cuore della citt  antica. La pièce segna il debutto del marchio Produzione Stati Teatrali, creato da Annalisa Renzulli che d  il volto alla direttrice del “Monitore napoletano”. Con lei, Gino Grossi, Francesca Rondinella, Salvatore Veneruso, Maria Anna Barba, Dario Barbato, Lucrezia Delli Veneri. Riccardo De Luca ne firma drammaturgia e regia.
Lo spettacolo mescola i momenti drammatici necessariamente a quelli grotteschi, specchio di quella Napoli lazzara, sporca, feroce, quasi bestiale che è negli animi e negli occhi del popolo ma anche dei suoi stessi regnanti come quel re Ferdinando che la Storia ha significativamente ribattezzato il re “lazzarone”.
Comico e drammatico si inseguono in un evento interdisciplinare la prosa si mescola alla danza, e ancora al canto, e alla musica che sa diventare anche provocatoriamente pop se necessario purch, in ultimo, si consegni dirompente la carica emotiva dei fatti accaduti a Napoli in quella stagione rivoluzionaria. In programma venerd 22 gennaio, ore 21; sabato 23 gennaio, ore 21; domenica 24 gennaio, ore 19. Il biglietto costa 10 euro.

Per saperne di più
Stati Teatrali 339 3113514

Nelle foto, la locandina dello spettacolo e la protagonista, Annalisa Renzulli