Il Pan (Palazzo delle Arti di Napoli in via dei Mille, 60) d  il via alla terza edizione del Forum Internazionale sulla Documentazione e i linguaggi del contemporaneo. Tre giorni, il 17, 18 e 19 dicembre, in cui si accenderanno i riflettori sul sentire artistico mettendo a confronto e a raffronto istituzioni e protagonisti del mondo dell’arte proponendo un dibattito e una riflessione su gli intrecciati circuiti dell’immagine, del suono, dell’informazione e della trasmissione nell’esperienza dell’arte.
Al termine del primo giorno di Forum sar  inaugurata, alle ore 19, la mostra “L’immagine come controinformazione. Le esperienze del Laboratorio di Comunicazione Militante e di Videobase”, a cura di Lucilla Meloni, che propone lavoro di analisi, scomposizione e decostruzione delle immagini e dei suoni dell’universo mass-mediatico, volto a svelare le strategie simulative del potere e a promuovere la lettura critica del complesso mondo della comunicazione. L’altro laboratorio è composto da sette video del gruppo romano Videobase che documentano le prime esperienze italiane di utilizzo del video-tape e il passaggio dal cinema d’autore al “video di movimento”. Tra i video in mostra, alcuni sono stati prodotti negli anni Settanta dai Servizi Sperimentali della RAI, (L’isola dell’isola, 1973/1977; Il lavoro contro la vita, 1979).
Nei giorni successivi, il Forum proseguir  con le “Audioincursioni” a cura di Perna e le “Installazioni Terre in disordine” a cura della Vergiani.
In chiusura il 19 dicembre sar  inaugurata la mostra "Los impoliticos" a cura di Laura Bardier che presenta in esposizione quaranta opere di artisti provenienti da paesi come: Argentina, Bolivia, Brasile, Cile, Colombia, Costa Rica e Venezuela. Prende in prestito dal filosofo napoletano, Roberto Esposito, il concetto di “Politico e l’impolitico”, e chiarisce la Bardier: “…Seguendo le tracce di Roberto Esposito, la mostra “Los impoliticos” offre un lavoro di dissezione e analisi, alla ricerca della costruzione di un lessico politico adatto a definire i fatti e le cose della realt  contemporanea da un punto di vista particolare e non generico. proprio in questo senso che focalizziamo la nostra attenzione su alcune zone delle Americhe, collegate da caratteristiche culturali, politiche e storiche, che soprattutto recentemente hanno sviluppato un senso critico e demistificante dell’atteggiamento autolegittimante della modernit ..”.

Orari: feriali: 9.30 > 19.30 | festivi: 9.30 > 14.00 |chiuso il marted
info@palazzoartinapoli.net
www.palazzoartinapoli.net

Per il programma:
http://lesperienzadellarte.palazzoartinapoli.net/lesperienzadellarte.html

In foto,
opere di Salazar (in alto), (da sinistra) Muniz e Pinzon