Continua la sinergia tra Casa Morra e il museo Madre sotto il segno dell’arte contemporanea a Napoli. Sabato 28 e domenica 29 aprile, alle 18 doppio appuntamento con Ermanna Montanari (già ospite l’anno scorso alla Sala Assoli) e il Teatro delle Albe  nell’ambito della rassegna Voci e altri invisibili (incontri, proiezioni e performance) a cura di Casa del contemporaneo.
Due giorni di immagini, parole, cinema, scrittura e teatro per incontrare un universo ultratrentennale, declinato sulla figura di Ermanna Montanari, attrice, autrice, scenografa, fondatrice della compagnia ravennate  con Marco Martinelli.
 Domani, 18, a Casa Morra (Salita San Raffaele 20 C) proiezione del film Vita agli arresti di Aung San Suu Kyi di Marco Martinelli, soggetto di Marco Martinelli con Ermanna Montanari (foto di Claire Pasquier), che ne è anche protagonista. Il film, riconosciuto di interesse culturale dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo con il sostegno della Regione Emilia Romagna-Film Commission, è stato presentato, in anteprima al Biografilm Festival – International celebration of lives di Bologna.
Domenica 29 aprile alle 18, al Madre (in via Settemrbini 79) Ermanna Montanari presenta Miniature campianesi, la sua prima pubblicazione (per Oblomov edizioni, ) realizzata come un “libro dei segreti”, sul modello di un antico messale, per rievocare il mondo della sua infanzia e della sua prima giovinezza nella campagna ravennate. Accanto a Montanari, Stefano De Matteis introdurrà e solleciterà letture, ricordi, immagini (dell’artista e illustratrice Leila Marzocchi che scorrono sullo fondo della sala).
Per saperne di più
www.casadelcontemporaneo.it
(prenotazione obbligatoria  tel 345 4679142)
www.madrenapoli.it