Napoli, citt  unica anche nella fede. Le sue strade sono affollate di altarini, ovvero tabernacoli, o ancora edicole votive che ne arredano gli angoli ma rappresentano ancheuna scena del culto, religiosa o pagana. Tanto frequenti nel tessuto metropolitano che l’associazione culturale NarteA ha deciso di organizzare una visita guidata tra questi minitempli.
Facimmece ‘a croce Napoli e i suoi Altarini" è il progetto che parte domenica 9 novembre alle 11 e tra percorso turistico e performance teatrali ci far  tuffare nella loro storia ed evoluzione. «Questa visita vuole evidenziare come le edicole votive siano il segno di una tradizione e di usi ormai scomparsi, tracce di un passato storico, artistico, e religioso – spiega Febo Quercia, direttore artistico di NarteA – Divenute ormai parti integranti del contesto cittadino, che valorizza i vicoli della nostra citt , questi altarini rappresentano il bisogno che il popolo napoletano ha sempre avuto di vedere e sentire una presenza superiore a cui chiedere aiuto e protezione».
Per partecipare a questa ricognizione delle piccole scenografie partenopee allestite non solo per santi e madonne, ma anche per i personaggi mitici dei quartieri la prenotazione è obbligatoria ai numeri 339.7020849 – 334.6227785. La quota di partecipazione è di 10 euro per gli adulti.