Festa, brio, colori e maschere: il carnevale ha una mistura di ingredienti uniti insieme per attirare la fantasia dei più piccoli. Ed è proprio ai bambini che il 28 febbraio l’associazione culturale Sab kuch Milega dedica “In Memore”, un martedì grasso speciale, una parata, un carnevale sociale. Protagonista della giornata sarà la Compagnia Stabile di Teatro dei Bambini di Sab kuch Milega che, alle  15, partendo “Casa Temple”, la sede dell’associazione in piazzetta Troja, attraverserà il quartiere del Mercato, il Borgo Orefici e le principali strade del centro storico di Napoli sfilando in costume e realizzando performance, in una parata a cui tutta la cittadinanza è chiamata a unirsi.

Un carnevale differente, con uno scopo ben preciso: omaggiare gli artisti di strada, coloro che con grande generosità offrono il proprio talento alla condivisione.

«Il nostro carnevale sociale ha il compito di rinfrescare la memoria- spiega Gianluca Guarino, presidente dell’associazione”- e dare conoscenza della storia e del vissuto di chi, per scelta o necessità, sceglie la strada quale arteria di vita, donando ai passanti attimi di gioia o di riflessione».

Questo modo di vivere e raccontare il carnevale proposto da Sab Kuch Milega è già alla terza edizione; quest’anno il racconto parte da un personaggio, l’artista di strada Donald Kearney, uno scozzese che aveva scelto Napoli e le sue strade per diffondere la sua filosofia di vita, il suo messaggio di amore.

Sab Kuch Milega (tutto è possibile!)

L’Associazione Culturale nasce nel 2013 per promuovere l’aggregazione sociale attraverso le differenti forme di linguaggio artistico, con una particolare attenzione alle arti performative. Promuove la conoscenza e la formazione in ambito culturale con l’organizzazione di eventi, spettacoli e laboratori creativi. Fa capo all’associazione la Compagnia Stabile di teatro dei bambini di Sub Kuch Milega, un tempo dei bambini di Sant’Eligio perché ospitati dall’omonima struttura. Il suo scopo è quello di accogliere bambini e ragazzi di quartieri a rischio, non solo di aree limitrofe del tessuto cittadino, fungendo così da punto di giunzione e attrattore culturale per ragazzi di quartieri distanti. All’interno del Mercato sono già diversi gli eventi organizzati: “Ammuina” per l’incendio del campanile; “per un Natale possibile” nel Chiostro di S. Eligio; 2Christmas Crowd”; “Il Carnevale alieno”.

Casa Temple

La sede dell’associazione è Casa Temple, un “ricovero per artisti”, ovvero una residenza artistica nel cuore dell’antico borgo orefici di Napoli. Nato dall’incontro di Gianluca Guarino e Ramona Pisano, in arte Rama, Casa Temple è un luogo di rifugio e incubatore di idee in transito, per dare all’immaginazione la possibilità di trasformarsi in momento artistico.
In foto e video, l’annuncio dell’evento

“In Memore”
Martedì 28 febbraio ore 15.00
da piazzetta Carlo Troja al centro storico di Napoli
Per saperne di più
sabkuchmilega@libero.it