Ritorna a Napoli Ingrid, per comunicarlo a tutto il mondo sceglie e compra uno spazio televisivo che la va a riprendere direttamente a casa sua, a casa della vecchia e buona Ingrid la Tedesca, transessuale immigrata e emigrata.
Ciak si gira
INGRID- Dopo dieci anni di calvari, di emigrazione, finalmente me ne ritorno a Naples… sono tutta commozzionata, mi hanno detto che la mia citt  è cambiata,e che le trans so’ cambiate .. sembrano ‘e cinesi… so’ tutte euguali. Zigomi, zizze, culi, tutte botolinate, cliolicate, massaggiate, e messaggiate, è cambiato il mondo!!(squilla telefono).
Sifilitii?? Cosa essere sifiliti??’? ‘A tiene tu in testa . ma chi sei? Ueeeee! Maria o Broro maccommaastaia? S, s è vero, ritorno a Naples, ma a te chi te l’ha detto? Io avevo proferito e detto solo a Tonino dei lampieri.. come chi è!!!, quello che faceva l’operaio dinte a fabbrica ‘e lampadari, po’ ‘o fravecatore, po’jette a fa’ ‘o surdato, po’ se sposaie, facette sette figli e po’ s’operaie… Tania te la ricordi?… Bravv,, essa! S, me ne ritorno a Naples perch il mio fidanzato e morto… Comme è muort..? Che risate… ieri sera io ce facette verze e riso, andai in cucina per prendere il vino e al ritorno ‘o truvai ca testa nel piatto dei verza e riso.. s, ci era venuta ‘na setticcimmia fulminanta… me spurcaie tutta’a tuvaglia… me venette ‘na sincopella..per lui?… ma no, pa tuvaglia! be inzomma Ingrid ‘a tedesca ritorna a Naples…. Ma mo’ accummience n’ata vota…Nun me chiamme Giggino e l’aglio.. aje capito …Ingrid, mi chiamo Ingrid, ma allora perch mi sono fatta l’operazione? Per niente per farmi chiamare Giggino?? (urlando in napoletano) da ‘na brutta ricchiona, orribilissima, schifosissima scartellata e storta comma a tte…. So’ na ragazza, aje capite ‘a gelosa’! (verso la telecamera) ‘a verit ? So na fraulen … ( attacca il telefono, si aggiusta i capelli) E’ na ‘nzevata ‘e carnacotta, nun ce sta niente a fa’.
(ricompone un numero) ma famme chiamm  a Tania, ma pecch nun se fa gli affaracci suoi?
Niente, anna passa ‘nu guaio tutte ‘e linee telefoniche… l’utente non è raggiungibile, oppure è muorto schiattato per terra e l’utente ha buttato il sangue..( la buona e cara Ingrid si rivolge a tutte le Dee, Ninfe, Sibille).
Amaltea, mitica capra che allattò Zeus… o confuse sibille, facite funziona’ ‘stu telefono… Persica, Libica, Delfica, Cimmeria, Eritrea, ‘a linea ve prego? Facitela turna’…
Samia, Cumana,Ellespontica, Tiburtinahahha… ‘o chitestraviecchio do telefonoooo
(Va verso il telefono)
Ue, io proprio a te cercavo.. ne Tania, ma cosa hai fatto? Ti sei messa affacciata da un barcone e hai alluccate ‘e sette venti ca io turnave? Ormai lo sa tutta Naples e trentasei casate ca ie torno.. come!! L’aje ditte sulo a.. Natascia , Verusca, a Marusca..e a chi ce o vuleve dicere chiù?? Azz si na femmenella discreta??? Emmi fa piacere.. vatti a confidare ‘nu segreto con una amica !!!.
(Attacca il telefono prende la valigia.. e verso la telecamera)
La verit ? A Naples m’aspetta ‘o fidanzato mio nuovo… conosciuto on line, sapete, io sono na transessuala moderna attuale (fa un passo avanti, mette il gomito sulla fronte). Ho sempre sognato di fare una uscita comme Gloria Swanson nel film “Il viale del tramonto”… Vado incontro alla felicit .. ‘na felicit  moderna nuova contemporanea (quasi all’uscita si ferma).
Ingrid e Tanino si incontrarono e si scontrarono. Passò il tempo, passò il domani, la notte, il giorno dopo, le giornate so’ lunghe il tempo non passa, ma come si dice? Ammore t’ accende l’anima, te regala luce, ma non tiene n tempo n piet .

Ciak, non si gira più . Ingrid va verso la felice felicit .