Festa a mare agli scogli di Sant’Anna a Ischia Ponte, 83 edizione dal 23 al 26 luglio, quest’anno si presenta in una forma altamente culturale per la regia del noto Bruno Garofalo, la direzione artistica di Mariagrazia Nicotra, scenografa e costumista estrosa e raffinata con curriculum copioso di partecipazioni in opere teatrali di successo con famosi registi, testi curati dal regista attore Gennaro Monti.
Quattro serate ricche di sorprese con spettacoli di arte varia nel mitico antico borgo marinaro. Il Gruppo del Cantastorie attraverser  il borgo, gioved ore 21, per raccontare i temi di questa edizione che con le musiche e le antiche maschere rievocher  le leggende popolari con Monti, Francesca Lastella, Sabrina Attanasio, Noemi Tascarelli, Nicola Sessa, Francesco Viglietti. Venerd ore 20,30 con il gruppo gi  citato “I suoni del tempo” musiche della tradizione popolare e altre sorprese. Alle 22 “La melodia del tempo” alla Torre di Michelangelo con il tenore Francesco Malapena e Luca Mennella al piano. Sabato ore 19 “Il Tempo della Grazia” dal pontile “Curteglia” processione a mare, nella chiesa di S. Anna benedizioni delle partorienti.

“La notte della Clessidra” alle 21 festa popolare enogastronomica con Marcello Colasurdo, il Gruppo Cantastorie e i “costruttori” delle barche in gara si cimenteranno in giochi antichi.
Domenica ore 21 sfilata delle barche allegoriche nella baia di Cartaromana e a mezzanotte incendio del Castello Aragonese del 1441 con fuochi pirotecnici di rara bellezza della ditta Pirotecnica Santa Chiara, musiche di Salvio Vassallo, direttore delle musiche, con canti di Valentina Gudini. La serata sar  presentata da Gabriele Rossi con Monti e Ivan Assante.
Il Castello situato su uno scoglio è il simbolo di Ischia e scrigno della sua millenaria storia. Il primo fu costruito nel 474 a. C. dal greco Gerone, tiranno di Siracusa. I Romani lo ampliano e costruiscono un borgo. Diviene rifugio per gli abitanti durante le invasioni di Visigoti, Ostrogoti, Arabi, Normanni, Svevi. Ogni isola è luogo romantico di magia, favole, leggende, storie di amori. L’attuale Castello, costruito simile al Maschio Angioino di Napoli da Alfonso V d’Aragona, ospitò per alcuni anni Vittoria Colonna, poeta e moglie di Francesco d’Avalos, amante delle arti invitò Michelangelo, Ariosto, Sannazaro, Pontano, Tasso, l’Aretino e altri.
La festa al mare, nata nel 1932, è una festa di tutti dedicata alle donne, alla Santa protettrice delle partorienti. Al tema della nascita Nicotra e Monti, geniali artisti ischitani esordienti nell’organizzazione, aggiungono la “rinascita” simboleggiata dai quattro elementi fondamentali per la vita della umanit aria fuoco acqua terra. Le barche sono il viaggio, scoperta di usi e costumi di altri mondi, comunicazione, incontro. Il pescatore è uomo di Pace.
Le barche saranno quattro una di Procida e le altre di Ischia Porto, Casamicciola, Forio Actus tragicus, l’Isola dei Misteri, Largo dei Naviganti e Pro Casamicciola. Ogni barca è un palcoscenico con scenografia, attori musicisti cantanti ballerini. All’allestimento partecipano giovani artisti ed esperti carpentieri del Comune di appartenenza.
Il Premio verr  assegnato dall’ASC associazione italiana scenografici e costumisti rappresentata da Alida Capellini, Bruno Amalfitano, Paola Nazzaro, Giovanni Licheri, Sandro Petti, Laura Jacobbi. Alla conferenza stampa all’hotel Miramare e Castello hanno partecipato il vice sindaco Carmine Barile, l’assessore al turismo Isidoro Di Meglio, Garofalo, Nicotra, Monti e nel ruolo di moderatore e di addetto stampa la giornalista Annacarla Tredici. E’ una festa spettacolo che, nel celebrare la Mamma di Maria mescola tradizioni popolari, vede ogni anno la partecipazione degli abitanti dei sei Comuni d’Ischia, villeggianti italiani e stranieri.

Venerd 24 luglio dalle 20 ci sar  un servizio di bus navetta gratuito per coloro che vorranno assistere al percorso musicale. Il servizio partir  dall’incrocio di via Cartaromana con via Antonio Sogliuzzo fino a raggiungere la Torre di Michelangelo e sar  garantito fino all’inizio del concerto.

Nelle foto, momenti della conferenza stampa. Nell’imagine, in alto, intorno al tavolo barcaioli di Casamicciola