ciccolata
Qui sopra e in alto, deliziose declinazioni al cioccolato

Quando si parla di cacao e simili, ci torna in mente il  bel film con Juliette Binoche e Johnny  Depp, tratto dal romanzo omonimo (Chocolat) della scrittrice britannica Joanne Harris. Che ci trasporta in un tranquillo piccolo centro di provincia francese dove l’atmosfera è un po’ cupa e l’arrivo di una giovane donna con figlioletta a seguito diventa momento di turbamento.
Tanto più che l’avvenente signora decide di trasformare uno spazio abbandonato in una ridente pasticceria dove in vetrina deliziosi cioccolatini attirano l’attenzione del paesino. Un insinuante senso del piacere si sprigiona intorno al negozio, anche se osteggiato da qualche benpensante che lo vede come lussurioso  luogo della tentazione.
Ma alla fine diventeranno tutti un po’ più allegri, disponibili e generosi.
E’ quella dimensione di eccitazione che si espande  dal cacao, cibo degli dei che dispensa pillole di felicità. E che da noi ormai stende il suolo velo accattivante su quasi tutti i dolci.
Se volete abbandonarvi alla sensazione di infinito benessere che può donarvi, ne avrete l’occasione sabato 17 febbraio all’istituto francese di Napoli, in via Crispi 86, dove, dalle 18 alle 20, in collaborazione con l’Afnis (Association des Français de Naples et d’Italie du Sud), si terrà un atelier sul cioccolato in cucina (show, chaud, chocolat).
Uno chef francese con il suo assistente, un chocolatier napoletano, un cake designer, un enogastronomo vi condurranno tra i segreti di un pianeta a sé, dove potrete imparare a inventare decorazioni e a confezionare prelibatezze per il palato, abbinandole ai vini giusti. Con un finale tutto in dolcezza. Per scoprirlo, basta prenotarsi.

 

Prenotazione obbligatoria:
info.afnis@gmail.com
tel. 339.809.47.05 (Sylviane)
tel. 347.390.58.40 (Valérie)
Contributo di 20 euro con degustazione