Botanica dell’arte, tecnologia del naturale, installazioni interattive “Cuprum”, la mostra personale di Daniela Di Maro, aperta al pubblico presso gli spazi della Galleria Dino Morra Arte Contemporanea, via Carlo Poerio 18, Napoli.
Il rame, filo conduttore di energie sonore è linea grafica, sinuosa e precisa volta a definire, con la perizia del ricamo, le sagome vegetali di cinque piante selezionate in virtù della loro duplice azione curativa e velenosa. L’installazione si anima di sonoriche atmosfere in sviluppo dinamico, cangianti in dipendenza dal flusso energetico di luce e di persone all’interno dell’ambiente espositivo.
L’opera è infatti concepita per creare un circuito elettrico dove il rame, medium figurativo, è anche il mezzo di trasporto di un flusso di corrente alimentato dalla luce catturata dal sistema. Il rame è altres strumento musicale, corda sonora che sintetizza le vibrazioni armoniche della flora e della fauna in brusii di intensit  variabile che animano ed alterano l’ambiente ospitante.
Il percorso espositivo prosegue con “filo conduttore”, tre piccoli quadretti di luce incisa dove il segno generato dal tratto acerbo della puntasecca su plexiglass è apparentemente nascosto per proporsi come “ombra di luce”.
Infine, “Aracnometria”, la proiezione di un video che sonda la perfezione geometrica delle fonti naturali a partire dall’analisi costruttiva della ragnatela, un filo nel vuoto, poi disegno di luce intessuto con ritmica simmetria d’impianto. Nota dominate dei lavori è l’urgenza profonda di codificare una nuova estetica del comportamento basata sul rispetto tra natura e artificio.
Daniela Di Maro, dopo una formazione accademica in Arti visive e Discipline dello Spettacolo, vive e lavora attualmente tra Napoli e Milano. Vanta all’attivo una serie di presenze in mostre collettive e personali a carattere nazionale ed internazionale. Partecipa di recente al concorso “Un’Opera per il Castello 2011” con il progetto Anastatica Sensibile che entrer  a far parte della collezione permanente di Castel Sant’Elmo. E’ in occasione dell’evento che Daniela decide di presentare una serie di lavori inediti realizzati site-specific per gli spazi della galleria di via Poerio.
Cuprum è a cura di Chiara Pirozzi; la realizzazione tecnica dei circuiti è a opera del “Laboratorio Creativo Geppetto” di Milano con la supervisione progettuale di Massimo Scamarcio.

Dino Morra Arte Contemporanea
Via Carlo Poerio, 18 – 80121 Napoli
Info e Contatti 081 19571824
392 9420783
www.dinomorraartecontemporanea.eu
morra.dino@gmail.com

In foto, un’opera della mostra