Una galleria Prac tutta da scoprire quella che gioved 14 maggio dar  il via alla nuova personale dell’artista bolognese Alessandro Giusberti. La mostra, realizzata in collaborazione con la Galleria Forni di Bologna, ospita un percorso formativo caratterizzato dalla perpetua ricerca del movimento, la cui data d’inizio risale al 1989. Giusberti, infatti, una volta laureato all’Accademia di Belle Arti di Bologna, sua citt  natale, intraprende lunghi viaggi in Francia e in Spagna, dove vive per due anni frequentando con regolarit  musei e fondazioni allo scopo di indagare a fondo il lavoro dei grandi maestri del passato.
La sua carriera di pittore si avvale di collaborazioni internazionali e non, e sar  peraltro presente insieme agli artisti Arno Boueilh, Alfonso Cannavacciuolo, Pedro Cano, Loris Liberatori, Tommaso Ottieri, Giorgio Tonelli, Sergio Zanni allo stand Prac della prima edizione del NAF Napoli Arte Fiera, mostra mercato nazionale d’arte moderna e contemporanea del Centro e Sud Italia che si svolger  alla Mostra d’Oltremare dal 23 al 25 maggio 2015.

«Le immagini che dipingo rappresentano il nostro divenire, l’attimo che fugge, l’essere quotidianamente proiettati da forti correnti, correnti di spazio e di tempo che ci modificano, trasformano e consumano».
Cos l’artista descrive il proprio lavoro, risultato di una ricerca cominciata più di 30 anni fa e da sempre condotta sul filo del realismo. Attratto dal cuore pulsante della vita che si svolge nelle grandi ville lumière visitate nel corso dei suoi numerosi viaggi, Giusberti ne riporta solo qualche frammento, brandelli di sensazioni enormemente elaborate e intimamente registrate, delle quali ci offre però solo qualche passaggio, perch la vita corre troppo in fretta, anche più della sua mano, per essere catturata sulla tela.

Sono presentati in mostra, oltre ai “tradizionali” oli su tela, lavori a olio “sottoplexiglass”, modernizzazione dell’antico sottovetro, tecnica in uso nel passato e di cui il “nostro” Luca Giordano e altri coevi hanno lasciato esempi di grande suggestione.
Osservandoli notiamo, al di l  delle tecniche sempre innovative che spaziano dai giochi di sovrapposizione e sdoppiamenti di figure ai movimenti dati dalla luce, innanzitutto uno sperimentalismo quasi spiazzante. Davanti all’opera raffigurante Venezia, ad esempio, la citt  è resa tale attraverso macchie che la rendono ancora più essenziale di quella che si propone di essere l’opera. In un certo qual modo, quindi, l’artista bolognese vuole trasmettere il passaggio, il movimento, il simultaneo di qualcosa che c’è in quel dato momento ma che nell’istante immediatamente successivo è gi  svanito. Nonostante questo però un realismo acuto permea il tutto, quasi a voler sottolineare l’esistenza effettiva di quei paesaggi. Un doppio appuntamento sicuramente da non perdere.

AANDRO GIUSBERTI
opening gioved 14 maggio 2015 | ore 19
dal 15 maggio al 17 luglio 2015
marted-sabato dalle 16, 30 alle 19, 30

www.galleriarenna.com

www.facebook.com/pierorennaartecontemporanea

PRAC | piero renna arte contemporanea
via nuova pizzofalcone 2
info 081 7640096 | prac.galleriarenna@gmail.com | prac@galleriarenna.com

Nelle foto, l’invito e due lavori dell’artista bolognese