Per la prima volta in Campania gli instagramers raccontano il Madre a porte chiuse. Venerd 17 luglio 2015, dalle 20.30, il museo napoletano di Via Settembrini 79 (foto) ospiter  il primo evento #empty in Campania, realizzato in collaborazione con @igerscampania, che vedr  coinvolte alcune delle articolazioni cittadine della community legata al social network di mobile photography Instagram – @igersnapoli e @foto_napoli – e la partecipazione di @napoliphotoproject.

Un gruppo di Instagramer avr  accesso alle sale dopo l’orario di chiusura, con l’obiettivo di catturare e raccontare, in assoluta libert , l’atmosfera affascinante del museo in notturna, e la propria intima e particolare esperienza di visita e d’incontro con i linguaggi del contemporaneo.

L’ empty movement’ è un movimento digitale che permette agli utenti di Instagram di vivere gli spazi culturali a porte chiuse e condividere la propria esperienza con uno scatto di smartphone. Nato nell’aprile 2013 da un’idea del fotografo statunitense Dave Krugman – che ha promosso ed organizzato i primi eventi della serie presso il Metropolitan Museum di New York (#emptyMET) e "dietro le quinte" della Frieze Art Fair (#emptyFRIEZE) – il movimento ha fatto tappa a Londra, presso la Royal Opera House (#emptyROH) e la Tate Modern (#emptyTATE), per arrivare nel 2015 in Italia, alla Reggia di Venaria (#emptyREGGIA) e in Australia, al Museum of Old and New Art di Hobart (#emptyMONA