Movimento Aperto, galleria e associazione culturale diretta da Ilia Tufano, ospita la presentazione del numero 3 di Levania, rivista di poesia edita da Iuppiter edizioni. E non ci potrebbe essere luogo più adatto dello spazio di Via Duomo 290/c (Napoli), casa dell’arte e del suo linguaggio. Oggi, mercoled 4 febbraio alle 17.30. Intervengono gli artisti Mathelda Balatresi e Carlo Bugli, i redattori Carmine De Falco, Marco De Gemmis, Costanzo Ioni, Eugenio Lucrezi, Paola Nasti, Marisa Papa Ruggiero, Enzo Rega ed Enza Silvestrini.

La rivista ha un’anima duplice
da un lato si pone come punto di riferimento concreto per il linguaggio artistico della poesia che trova sempre meno spazio nella grande editoria e dall’altro si pone come luogo del pensiero, pretesto per lasciarsi portare via dall’energia poetica.
In questo numero scritti ed opere di Ana Lusa Amaral, Mariano B ino, Flavia Balsamo,Luca Benassi, Franco Buffoni, Carlo Bugli, Carmine De Falco,Marco De Gemmis,Bruno Galluccio, Eugenio Lucrezi, Stelio Maria Martini, Paola Nasti, Marco Palladini, Marisa Papa Ruggiero, Angelo Petrella, Enzo Rega e Sergio Spadaro.

E se nel numero 0 Levania si poneva come «luogo di incontro e di dialogo di scritture e poetiche che abbiano pregnanza attuale »,
nel numero 1 puntava sul gioco-dialogo tra un redattore e un lettore non specializzato, per riflettere sulla poesia che sembra nascondersi, essere troppo in basso (nei diari adolescenziali) o troppo in alto (negli ipermondi poetici), infine il numero 2 prendeva le mosse dall’interrogativo Densit  della materia e densit  poetica o, al contrario, l’immateriale e il vuoto sono il nucleo fondante della realt  e del discorso poetico?

Per info e abbonamenti
www.levania.it

Nelle immagini, gli interventi di Carlo Bugli sul nuovo numero di Levania